COD

COD Warzone e Vanguard, è rivoluzione: svelato il nuovo anti-cheat Kernel-Level

COD Warzone e Vanguard, è rivoluzione: svelato il nuovo anti-cheat Kernel-Level
di

Dopo la decisa presa di posizione di ieri, con la quale i ragazzi di Activision hanno dichiarato guerra totale ai cheater, quest'oggi è arrivato l'annuncio del nuovo sistema anti-cheat RICOCHET per Call of Duty Vanguard e Warzone.

Nonostante i sistemi adottati nei precedenti capitoli della serie e le continue ondate di ban, il fenomeno del cheating è sempre stato una triste realtà per la serie COD. Per questo motivo è nato il nuovo sistema Ricochet Anti-Cheat, costruito da zero appositamente per il franchise da un nuovo team in seno ad Activision, che si occuperà anche del supporto a lungo termine.

Il Ricochet Anti-Cheat è caratterizzato da due differenti aspetti: un sistema di aggiornamento backend e dei driver kernel-level per PC. Cosa significa tutto ciò? 1) L'Anti-Cheat verrà aggiornato server-side, garantendo una maggiore sicurezza del backend e una protezione aggiuntiva contro gli hacker grazie a nuovi tool di analisi ed identificazione; 2) I driver kernel-level permetteranno all'Anti-Cheat di analizzare e identificare i software malevoli che provano a manomettere il gioco su PC, bloccandoli immediatamente.

I piani per il prossimo futuro prevedono:

  • Call of Duty Vanguard: il lancio degli aggiornamenti server-side in Vanguard avverrà in concomitanza con la pubblicazione del gioco prevista per il 5 novembre. I driver kernel-level verranno invece implementati prossimamente;
  • Call of Duty Warzone: sia gli aggiornamenti server-side, sia i driver kernel-level verranno messi a disposizione in occasione del lancio del Pacific Update entro la fine del 2021.
Cosa ne pensate di questa novità? Già che ci siamo, vi ricordiamo che giovedì prossimo avverrà il reveal della modalità Zombies di COD Vanguard: ci saranno i demoni!
Quanto è interessante?
6