Call of Duty Warzone: come rientrare in partita grazie ai compagni in gioco

Call of Duty Warzone: come rientrare in partita grazie ai compagni in gioco
di

A differenza della maggior parte dei battle royale, in Call of Duty: Warzone esistono diversi modi per rientrare in partita e, di conseguenza, essere sconfitti non significa che non si possa tornare in battaglia per dare supporto ai propri compagni.

A meno che qualcuno non vi faccia fuori nelle fasi finali di una partita, al momento della morte verrete rapiti e spostati nel Gulag, prigione all'interno della quale affronterete un altro giocatore caduto in battaglia in uno scontro 1 contro 1 il cui esito positivo vi farà immediatamente rientrare in gioco. Nel caso in cui il feroce scontro nel Gulag dovesse andarvi male, sappiate che le possibilità di tornare a giocare sono tutt'altro che finite, anche se in questo caso tutto è nelle mani dei vostri compagni ancora in vita. In qualsiasi momento della partita, anche quando le porte del Gulag sono ormai chiuse, i compagni di squadra possono interagire con una qualsiasi Stazione d'Acquisto (contrassegnata sulla mappa dalla piccola icona raffigurante un carrello della spesa) e pagare 4.500 dollari per ogni alleato da far rientrare. Proprio come le killstreak, infatti, il rientro dei compagni è sempre disponibile nella schermata del negozio e si può trovare sul lato destro. Va precisato che non esistono limiti nel numero di rientri e, a patto di disporre della sufficiente quantità di denaro, è possibile far tornare in vita i propri amici un numero indefinito di volte.

Avete già letto la nostra guida con i trucchi per lanciarsi con il paracadute ed atterrare velocemente in COD Warzone? Vi ricordiamo inoltre che Call of Duty Warzone è disponibile gratis su PlayStation 4, Xbox One e PC (solo su Battle.net).

Quanto è interessante?
1