Call of Duty WWII Vanguard: il ciclo di sviluppo ammonta a soli due anni?

Call of Duty WWII Vanguard: il ciclo di sviluppo ammonta a soli due anni?
di

All'annuncio del nuovo capitolo di Call of Duty dovrebbe mancare ancora molto tempo, ma in questi giorni sono emersi diversi rumor che hanno ottenuto una rapida diffusione. Secondo i più accreditati, il titolo sarebbe in lavorazione presso Sledgehammer Games e si chiamerebbe Call of Duty WWII Vanguard, catapultando nuovamente i giocatori nel secondo conflitto mondiale.

In queste ore si è gettato nella mischia anche il noto leaker Tom Henderson, che si è già rivelato affidabile in passato. Henderson afferma che il nuovo capitolo annuale sarà senza ombra di dubbio Call of Duty WWII Vanguard, ma non considera affidabili al 100% i rumor che lo vogliono ambientato in una timeline alternativa nella quale la Seconda Guerra Mondiale è andata avanti oltre il 1945. Secondo il leaker, inoltre, Vanguard si troverebbe in sviluppo dall'agosto del 2019, di conseguenza sarebbe destinato a vedere la luce dopo circa due anni di sviluppo, un ciclo piuttosto breve per un gioco tripla A.

Henderson ha poi aggiunto che la già rumoreggiata integrazione con Warzone sarebbe effettivamente in programma, ma per il momento l'obiettivo principale di Sledghammer Games sarebbe quello di pubblicare il gioco, e poi pensare al resto. Per questo motivo, il leaker ha detto ai suoi seguaci di non aspettarsi un'intera mappa ispirata alla Seconda Guerra Mondiale nel 2021, bensì una location dalle dimensioni più contenute sulla falsariga di Rebirth Island. Le armi di Vanguard, dal canto loro, sarebbero destinate ad arrivare in Warzone nel corso dell'anno seguente alla pubblicazione, con uno schema che potrebbe rendere il loro sblocco più agevole per i possessori del nuovo gioco premium. Nonostante l'affidabilità di Henderson, vi consigliamo di prendere queste informazioni con le pinze e di attendere una conferma ufficiale.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
2