Call of Duty WWII Vanguard, si torna nella Seconda Guerra Mondiale? Nuove conferme

Call of Duty WWII Vanguard, si torna nella Seconda Guerra Mondiale? Nuove conferme
di

Continuano a salire le quotazioni sul ritorno nella Seconda Guerra Mondiale con il prossimo capitolo della serie Call of Duty: alcune fonti di Eurogamer avrebbero confermato i rumor dei giorni scorsi.

Del ritorno di Sledgehammer Games al timone di un capitolo di Call of Duty ambientato del secondo conflitto mondiale, si discute da molti mesi oramai. I già insistenti rumor hanno ottenuto ulteriore risalto all'inizio di questa settimana, quando i leaker di Modern Warzone hanno affermato che lo studio di sviluppo di WWII sarebbe al lavoro sul seguito del gioco, il cui nome in codice provvisorio corrisponderebbe a Vanguard, con data d'uscita programmata a fine 2021.

Eurogamer, incuriosita dalla faccenda, ha effettuato dalle indagini, ottenendo dalle sue fonti anonime la conferma delle indiscrezioni. Il nuovo capitolo annuale si troverebbe proprio nelle mani di Sledgehammer, pronto a catapultare i giocatori nuovamente nella Seconda Guerra Mondiale. Stando alle fonti della testata, Activision avrebbe anche l'intenzione di mantenere il sottotitolo Vanguard, al momento un semplice nome in codice.

Non tutte le voci messe in giro da Modern Warzone sarebbero vere, secondo Eurogamer: i leaker hanno parlato di un gioco "interamente ambientato in una timeline alternativa nella quale la Seconda Guerra Mondiale non si è conclusa nel 1945". Le fonti di Eurogamer, invece, puntano al setting bellico tradizionale. Nonostante si tratti di una testata autorevole, vi consigliamo di prendere tutti questi rumor con le pinze e di attendere una comunicazione ufficiale.

FONTE: Eurogamer
Quanto è interessante?
4