I campionati mondiali di Rocket League sono stati cancellati per il Coronavirus

I campionati mondiali di Rocket League sono stati cancellati per il Coronavirus
di

Psyonix ha annunciato la cancellazione dei campionati mondiali di Rocket League a causa dell'emergenza Coronavirus. In programma a Dallas, in Texas, dal 24 al 26 aprile, l'evento è stato cancellato per ridurre al minimo i rischi e preservare la salute dei partecipanti e degli organizzatori.

La compagnia ha annunciato che chiunque abbia acquistato i biglietti verrà rimborsato, Psyonix sta studiando ulteriori soluzioni per disputare comunque i campionati del mondo, che a questo punto verranno probabilmente organizzati online e non in un luogo fisico. A questo proposito è stato confermato che le partite della serie Championship e Rival non potranno più contare sulla presenza di commentatori in studio, proprio per cercare di limitare i contatti tra le persone.

Questa mattina Bungie ha annunciato di aver chiuso i propri studi per lo stesso motivo, garantendo ai dipendenti la possibilità di lavorare da casa, nei giorni scorsi abbiamo invece appreso della cancellazione della GDC di San Francisco, oltre che di alcuni eventi di Pokemon GO.

Si tratta in tutti i casi di mosse precauzionali, gli eventi in questione avrebbero radunato decine di migliaia di persone in una sola location, situazione che in questo particolare momento storico. E voi cosa ne pensate, siete d'accordo con la scelta di Psyonix di cancellare i campionati del mondo di Rocket League?

Quanto è interessante?
3