Esport

Capcom cala il ban su Fchamp: bannato a vita da tutti gli eventi Pro Tour e correlati

Capcom cala il ban su Fchamp: bannato a vita da tutti gli eventi Pro Tour e correlati
di

Capcom ha ufficialmente bannato a tempo indeterminato Ryan "FChamp" Ramirez da tutti gli eventi del Pro Tour a causa della violazione del codice di condotta dei giocatori dopo aver pubblicato un tweet che ha sollevato un vespaio di reazioni e polemiche nei giorni scorsi.

FChamp non sarà quindi più in grado di competere nel Capcom Pro Tour, nella Street Fighter League o altri eventi di proprietà o gestiti da Capcom fino a quando la società non deciderà di annullare il ban.

Capcom ha bandito FChamp perché ha condiviso l'immagine di una anguria con la didascalia, "Date un'occhiata a questo lol" e l'hashtag "WatermelonLivesMatter".

La reazione da parte dei suoi stessi follower e della Fighting Game Community è stata alquanto rabbiosa e violenta, tanto che il giocatore ha eliminato il post senza però scusarsi.

Capcom ha già messo al bando due giocatori in questa stagione per aver violato il codice di condotta dei giocatori a causa dei loro commenti omofobici, transfobici e razzisti durante lo streaming.

FChamp non è nuovo a tali comportamenti e si è già reso protagonista di commenti razzisti o comunque irrispettosi degli altri giocatori degli sviluppatori e così via. Ha più volte insultato gli sviluppatori di Street Fighter V e ha usato insulti razzisti contro il giocatore Ryota "Kazunoko" Inoue durante una diretta streaming.

Quanto è interessante?
6