di

CD Projekt RED sembra aver imparato la lezione da Cyberpunk 2077, come noto il gioco è uscito su console old-gen con numerosi problemi tecnici che hanno influito sull'esperienza, tanto che Cyberpunk 2077 venne rimosso da PlayStation Store pochi giorni dopo il lancio. Lo studio polacco sembra però aver imparato la lezione.

La compagnia ha fatto sapere durante l'ultimo meeting con gli azionisti di aver cambiato approccio nei confronti del testing, i prossimi giochi della compagnia verranno controllati internamente su tutte le piattaforme, fino ad oggi infatti CD Projekt si limitava ad effettuare direttamente fasi di testing solamente sulle build per PC, lasciando che fossero i publisher ad affidare a studi esterni di QA il test su altre piattaforme come PlayStation 5 e Xbox Series X/S.

Il caso Cyberpunk 2077 però ha costretto l'azienda a correre ai ripari, il team dunque effettuerà internamente il testing di tutte le build dei prossimi progetti, che come sappiamo sono davvero tanti tra la nuova trilogia di The Witcher, il sequel di Cyberpunk 2077, due spin-off di The Witcher e una nuova IP, oltre all'espansione su altri media come il cinema e la televisione, grazie al successo della serie TV di The Witcher e dell'anime Cyberpunk Edgerunners, entrambi prodotti insieme a Netflix.

Quanto è interessante?
3