Chernobylite: alla scoperta del survival horror nella nostra videorecensione

di

Abbiamo provato a lungo Chernobylitee siamo pronti a raccontarvi la nostra esperienza firmata da The Farm 51 con un survival horror longevo e inquietante ambientato nella zona contaminata di Chernobyl.

All'ombra della tristemente famosa centrale ucraina che ha fatto da cornice all'incidente nucleare più importante della storia, gli appassionati di avventure singleplayer possono immergersi nelle atmosfere della Zona Morta ed esplorare uno scenario che, per le esigue dimensioni del team di sviluppo che ne ha dato forma, risulta essere davvero molto ampio, profondo e stratificato.

Forti dell'esperienza acquisita negli anni con il progetto altrettanto sorprendente di Get Even, gli autori polacchi di The Farm 51 sono così riusciti a firmare un piccolo gioiello, sia per la cura maniacale riposta in ogni aspetto della costruzione dell'ambientazione che, soprattutto, per l'intelligenza con cui è stata gestita la progressione GDR della storia.

Al netto delle sbavature riscontrate nella mescolanza di meccaniche, l'ultima fatica del team di Get Even può dirsi quindi un successo. Per tutti gli approfondimenti del caso, il nostro consiglio non può che essere quello di leggere la nostra recensione di Chernobylite. A chi ci segue, ricordiamo infine che l'esperienza a tinte oscure di The Farm 51 uscirà anche su PlayStation 4 e Xbox One (come pure su PS5 e Xbox Series X/S, ma solo in retrocompatibilità) il prossimo 7 settembre.

Quanto è interessante?
3