Cinque curiosità sulla serie Batman Arkham che probabilmente non conoscete

Cinque curiosità sulla serie Batman Arkham che probabilmente non conoscete
di

La serie di Batman Arkham si è imposta negli anni come la miglior trasposizione videoludica mai dedicata all'iconico Uomo Pipistrello della DC Comics. Dal capostipite Arkham Asylum fino ad Arkham Knight, ciascun episodio ha ottenuto grandi consensi di critica e pubblico, divenendo simboli dei giochi su licenza.

Ancora oggi i fan ricordano con grande affetto i giochi realizzati da Rocksteady Studios e WB Games Montreal (quest'ultimo sviluppatore di Batman Arkham Origins), che hanno saputo conquistare il pubblico con le loro storie coinvolgenti, scenari evocativi liberamente esplorabili ed un sistema di combattimento tanto immediato quanto appagante. Ma il brand è divenuto così amato anche grazie a diversi aneddoti, retroscena e particolarità che ne hanno consolidato ulteriormente il mito. Di seguito, ecco cinque curiosità sulla serie di Batman Arkham che forse potreste non conoscere.

E' possibile fuggire da Arkham City

Batman Arkham City viene generalmente riconosciuto come il miglior episodio della serie, capace di prendere il concept del precedente Arkham Asylum ed elevarlo ulteriormente in un contesto ancora più ampio, con Batman rinchiuso tra le mura della città di Arkham sorta nel cuore di Gotham City. Ma sebbene l'intera avventura fosse ambientata all'interno di questo enorme quartiere, in verità tramite un glitch era possibile fuggire da Arkham City e raggiungere così nuove aree di Gotham. Rocksteady aveva infatti programmato un modello a bassissima risoluzione della città, la stessa che si vede sullo sfondo del gioco principale, e seppur vuoto può essere raggiunto ed esplorato dai giocatori grazie a questo bug.

Il mantello è stato animato da una sola persona

Uno degli aspetti visivi più belli della serie è il mantello di Batman, dotato di movimenti ed animazioni estremamente realistiche che lo hanno reso sempre uno spettacolo non solo per la vista, ma anche da utilizzare in combattimento. Ebbene, lo straordinario lavoro effettuato sul mantello è merito di un singolo sviluppatore. All'epoca di Arkham Asylum, infatti, Rocksteady aveva un team composto da una quarantina di persone, motivo per cui affidò la realizzazione della cappa ad una sola persona, capace di dare vita ad oltre 600 animazioni che hanno permesso al simbolico indumento di raggiungere un realismo fuori parametro.

Tanti auguri dall'Uomo Calendario

In Arkham City sono presenti dei curiosi Easter ego collegati all'Uomo Calendario, uno degli antagonisti meno noti di Batman e solito compiere crimini durante le ricorrenze più importanti di ogni anno (come Natale o il Giorno del Ringraziamento). Interagendo con lui in queste ed altre date legate alle festività, è possibile sbloccare dei dialoghi segreti in cui l'Uomo Calendario racconterà dei crimini compiuti in tali ricorrenze. Ma non solo: impostando la data interna della console al 13 dicembre 2004, si sblocca un ulteriore dialogo segreto che allude alla nascita di Rocksteady Studios, fondata proprio in tale giorno.

Il peso della Batmobile

La Batmobile è una delle caratteristiche chiave di Arkham Knight ed ha un ruolo chiave in termini di gameplay. Tuttavia in ambito tecnico fa emergere alcune particolari curiosità volte a sottolineare il progresso tecnologico compiuto da Rocksteady tra un gioco e l'altro. Gli asset della Batmobile richiedono circa 160mb per essere processati, laddove una Xbox 360 necessita di 256mb per processare un intero gioco. Se la Batmobile fosse stata utilizzata sulla vecchia console Microsoft, avrebbe di fatto fuso la piattaforma, non essendo in grado di gestire il peso del veicolo e di tutti gli asset collegati a personaggi e mondo di gioco.

L'identità di Batman

Sappiamo bene che a vestire i panni di Batman è il ricco industriale filantropo Bruce Wayne, un fatto tenuto completamente nascosto al mondo. In Batman Arkham Knight, ultimo episodio della serie, l'identità segreta dell'eroe viene rivelata dallo Spaventapasseri, in un momento chiave della storia. Si tratta della prima volta in assoluto che in un videogioco di Batman viene rivelata la sua vera identità al pubblico, contribuendo in questo modo a dare ancora più profondità narrativa alla serie Rocksteady, che si è spinta oltre a qualunque altra produzione videoludica passata.

E dopo le curiosità, è tempo di scoprire perché Batman Arkham è ancora il miglior videogioco sui supereroi. Non solo gli Arkham però: scoprite con noi quanti videogiochi di Batman esistono.

Quanto è interessante?
9

Batman: Arkham Knight

Batman: Arkham Knight
Aggiungi in Collezione
  • In Uscita su
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Date di Pubblicazione
  • Pc : 23/06/2015
  • PS4 : 23/06/2015
  • Xbox One : 23/06/2015
  • Genere: Azione/Avventura
  • Sviluppatore: Rocksteady
  • Publisher: Warner Bros Interactive Entertainment
  • Pegi: 18+
  • Lingua: Tutto in Italiano
  • Sito Ufficiale: Link
  • Pagina su Wikipedia: Link
  • Costo Digidelivery: 49,99 €
  • Link Download: Link
  • Richieste Hw Consigliate
  • CPU: Intel Core i5-750, 2.67 GHz
  • RAM: 6 GB RAM
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 660
  • Caratteristiche tecniche
  • +

Che voto dai a: Batman: Arkham Knight

Media Voto Utenti
Voti: 211
8.5
nd