Esport

Clash Royale League: le ragioni del successo dell'Esport in salsa mobile

Clash Royale League: le ragioni del successo dell'Esport in salsa mobile
di

La stagione di debutto della Clash Royale League è culminata, come sappiamo, sabato scorso alle World Finals di Tokyo. La fase finale del mondiale ha visto scontrarsi i sei migliori team provenienti da tutto il mondo.

Alla fine, la squadra cinese Nova Esports ha prevalso, battendo i sudamericani Vivo Keyd, outsider del torneo.

La lega messa in piedi da Supercell ha goduto di un successo senza precedenti: si è posta come un vero e proprio punto di riferimento per l'esport su mobile. Il developer ha fortemente voluto che la lega fosse, sin dall'inizio, inclusiva. Non per nulla, la Clash Royale League è partita da una competizione open iniziale da 25 milioni di giocatori.

Competizione che ha dato a tutti la possibilità di mettersi alla prova per cercare di raggiungere un contratto da professionisti in una delle formazioni che, sempre più numerose, affollano il panorama di Clash Royale. La Clash Royale League non ha solo tratto vantaggio da alcune novità (come l'introduzione nel competitivo del 2vs2) e grande partecipazione ma anche di una travolgente presenza di pubblico durante le trasmissioni in streaming. Un successo quasi insperato per Supercell. E per un titolo mobile.

Questo perché Clash Royale è sì un titolo competitivo, ma le atmosfere scanzonate e leggere, nonché il fatto che i professionisti sono ragazzi normali molto vicini al giocatore casual, aiutano gli utenti a immedesimarsi e a nutrire la speranza – un giorno – di partecipare a tornei di tale caratura.

Intanto, se nutrite anche voi questo sogno e credete di esser dei maestri nella creazione del deck perfetto, perché non iniziate ad allenarvi per dominare la scena italiana con il Vodafone Esport Tour powered by ESL?

Il Torneo, lo ricordiamo, prevede ancora otto tappe che toccheranno le principali città italiane. In palio ci sono due biglietti per volare a New York ad assistere all'evento ESL One 2019, nonché l'accesso come pro player alla Summer Season 2019 della Serie A ESL di Clash Royale. Ora il campionato si fermerà per una breve pausa natalizia e riprenderà a inizio gennaio, con la tappa di Venezia. Più precisamente, il 12 e 13 gennaio il Vodafone Esport Tour Powered by ESL si fermerà al Centro Commerciale Valecenter di Macron, Venezia.

Quanto è interessante?
3