COD

COD Black Ops Cold War: i tratti psicologici influenzano il gameplay, ecco quelli noti

COD Black Ops Cold War: i tratti psicologici influenzano il gameplay, ecco quelli noti
di

Dopo aver saltato l'appuntamento con Black Ops 4, la campagna per giocatore singolo fa il suo ritorno in Call of Duty Black Ops Cold con una storia ambientata negli anni della Guerra Fredda che si preannuncia avvincente. A questo giro Treyarch e Raven Software hanno deciso di fare le cose in grande, introducendo alcune interessanti novità.

Il Black Ops Cold War vi verrà offerta una maggiore libertà di approccio, fin dalle fasi iniziali della campagna, quando dovrete scegliere un profilo psicologico da assegnare al vostro alter ego virtuale. La decisione influenzerà in maniera diretta il gameplay, poiché ad ognuno dei tratti psicologici corrisponde una determinata abilità. Ecco tutti i profili psicologici resi noti fino ad ora:

  • Lupo solitario: lo sprint dura il doppio;
  • Paranoide: la velocità di mira (aim-down-sight) è superiore;
  • Professionista: sono possibili movimenti alla massima velocità durante la mira (aim-down-sight);
  • Tendenze violente: aumenta il danno dei proiettili;
  • Senza paura: effetto sconosciuto al momento;
  • Instabile: effetto sconosciuto al momento.

Al lancio saranno disponibili ben 15 profili psicologici tra i quali scegliere, e come avete avuto modo di vedere, la maggior parte di essi risultano ancora ignoti. Ne approfittiamo per ricordarvi che durante la campagna potrete affrontare degli obiettivi opzionali, e che le vostre scelte influenzeranno la storia risultando in finali multipli.

Cosa ve ne pare di queste novità? Se invece volete saperne di più sul competitivo, vi consigliamo di leggere il nostro speciale sul multiplayer di Call of Duty Black Ops Cold War. L'uscita su PS4, Xbox One, Xbox Series X/S e PC è fissata per il prossimo 13 novembre. Su PlayStation 5 arriverà il giorno di lancio della console, il 19 novembre. L'upgrade non sarà gratis.

Quanto è interessante?
2