COD

COD Warzone: l'autenticazione a due fattori dà una scossa ai cheater

COD Warzone: l'autenticazione a due fattori dà una scossa ai cheater
di

Come ormai ben saprete, l'autenticazione a due fattori è obbligatoria per i nuovi account di Call of Duty Warzone e pare che questo piccolo meccanismo stia mettendo in crisi i cheater del battle royale.

Fino ad oggi, infatti, i furbetti che fanno utilizzo di trucchi e altri programmi per avere vantaggi in gioco non si sono mai posti particolari problemi nel portare avanti un simile atteggiamento, poiché in caso di ban gli sarebbe bastato creare un nuovo account su Battle.net per continuare a dare fastidio agli altri giocatori. Un sistema come l'autenticazione a due fattori, quindi, sta dando un bel po' di noie a questi loschi figuri, poiché in seguito ad un ban rischiano di non poter più registrare un nuovo profilo, dal momento che è richiesto un nuovo numero di cellulare diverso da quello già utilizzato. Per questo motivo sono sempre più numerosi i cheater che stanno pubblicando sui social dei post per lamentarsi di questo sistema di sicurezza aggiuntivo, che gli sta impedendo di avere comportamenti scorretti nonostante gli hack siano perfettamente funzionanti.

Insomma, pare che Infinity Ward e Activision abbiano finalmente trovato una strategia funzionante per dare una bella batosta ai sempre più numerosi cheater di Call of Duty Warzone.

FONTE: vg247.com
Quanto è interessante?
3