di

Warzone può già vantare oltre sei milioni di giocatori ed era inevitabile che i giocatori trovassero in poco tempo un modo per “rompere” il gioco e ottenere la vittoria con metodi poco leciti.

Il duo di giocatori che vedete nel video, rendendosi conto che non avevano via d'uscita dalla nube di gas letale, hanno optato per una soluzione tanto semplice quanto geniale: rianimarsi a vicenda attendendo la definitiva dipartita degli altri giocatori rimasti.

Nessuno dei due è morto, proprio a causa del modo in cui la meccanica di gioco funziona in Warzone. La barra della salute, una volta che il giocatore è a terra, diminuisce progressivamente sino alla morte. L'inghippo sta nel fatto che in Warzone, quando il giocatore atterrato viene rianimato, ritorna in vita con la barra della salute che aveva prima di finire a terra, invece di tornare con un valore minimo preimpostato.

Ciò significa che se un giocatore inizia immediatamente a rianimare il compagno, quest'ultimo tornerà in vita con un bel po' di salute. Inoltre, non sono previste penalità per rianimazioni multiple e, a quanto pare, il danno del gas non aumenta progressivamente.

Mentre questo meccanico incoraggia i compagni di squadra a stare vicini e a proteggersi, è anche ciò che ha reso possibile ai due giocatori sfruttare l'exploit per ottenere la vittoria.

Con tutta probabilità, al di là delle novità in lavorazione, Activision dovrà intervenire per impedire che il trucchetto possa rovinare l'esperienza di gioco a molti.

Quanto è interessante?
4