COD Warzone: gli Elicotteri d'Assalto sono stati nuovamente rimossi

COD Warzone: gli Elicotteri d'Assalto sono stati nuovamente rimossi
di

Dopo i problemi che causarono al loro esordio, Raven Software ha provato una seconda volta ad introdurre gli Elcotteri d'Assalto all'interno di Call of Duty Warzone, grazie ai quali i giocatori hanno la possibilità di seminare terrore con una devastante mini-gun direttamente a bordo dei velivoli.

Come vi abbiamo riportato sulle nostre pagine, insieme agli elicotteri ha fatto la sua riapparizione anche il famigerato glitch dell'invisibilità. Il metodo per trarre vantaggio dal problema tecnico risultava peraltro piuttosto semplice: i giocatori lasciavano che l'elicottero si distruggesse a terra o contro un edificio prendendo il comando della mini-gun poco prima dell'impatto. A quanto pare, il gioco perdeva traccia del modello del giocatore, rendendolo in questo modo completamente invisibile agli occhi degli altri partecipanti. Inutile aggiungere che tutto ciò ha falsato diverse delle Battle Royale giocate nelle ultime ore, ed è per questo motivo che Raven Software ha comunicato con un post ufficiale su Twitter di aver nuovamente rimosso gli elicotteri d'assalto, a poche ore dalla loro reintroduzione a Verdansk.

Sembrava plausibile supporre che i problemi legati al glitch dell'invisibilità fossero ormai defintiivamente risolti, dal momento che sono passati diversi mesi dalla prima, problematica apparizione degli elicotteri. I mesi di lavoro non sono però stati sufficienti, e il team di sviluppo ha bisogno di altro tempo per mettere definitivamente a punto l'utilizzo dei velivoli da guerra.

Tra gli altri problemi che stanno causando il malcontento in quel di Verdansk, abbiamo anche il ritorno dello stim glitch, che per la settima volta è riuscito a farsi strada all'interno del gioco. A seguito del lancio della nuova imponente patch di Warzone, nel Regno Unito è stato registrato un nuovo record di download in un singolo giorno.

Quanto è interessante?
1