COD

COD Warzone, la nuova patch nerfa DMR 14 e Mac-10: basterà?

COD Warzone, la nuova patch nerfa DMR 14 e Mac-10: basterà?
di

L'integrazione con Call of Duty Black Ops Cold War non ha portato solo tanti nuovi contenuti in Call of Duty Warzone, ma anche alcuni problemi derivanti dalla convivenza forzata di arsenali appartenenti a due giochi diversi, oltre che sviluppati da team diversi.

Alcune armi arrivate dopo l'integrazione erano, molto semplicemente, troppo potenti per i campi di battaglia free-to-play di Warzone, specialmente il DMR 14. Dopo numerose lamentele, gli sviluppatori di Raven Software si sono finalmente decisi ad intervenire con una patch. Appena caricato sui server, il nuovo update del battle royale ha effettuato i seguenti interventi:

  • DMR 14: ridotto i danni alla testa, aumentato il rinculo;
  • Type 63: ridotto i danni alla testa, aumentato il rinculo;
  • Mac 10: diminuito il moltiplicatore per i colpi alla testa;
  • Pistole doppie: allargata la rosa dei proiettili senza mirare, diminuita la portata dei danni.

Ebbene, pare che i giocatori non siano per nulla soddisfatti delle modifiche operate da Raven Software. Stando alle prime segnalazioni reperibili in rete, il rinculo del DMR 14 - l'arma più problematica del lotto - è ancora estremamente prevedibile, inoltre i danni da caduta non hanno ricevuto nessun ridimensionamento. In sostanza, il fucile tattico semi-automatico sembra essere ancora una macchina di distruzione. Qualcuno tra voi ha già avuto modo di testarlo sul campo? L'aggiornamento, ci teniamo a specificare, è specifico per Call of Duty Warzone e non ha interessato Black Ops Cold War.

Quanto è interessante?
1