COD

COD Warzone: Raven Software a Activision hanno bannato quasi 500.000 cheater

COD Warzone: Raven Software a Activision hanno bannato quasi 500.000 cheater
di

Non si ferma la guerra di Activision e Raven Software ai cheater che popolano le strade di Verdansk. Publisher e sviluppatore hanno fornito un nuovo aggiornamento riguardo alla situazione, affermando che oltre 475.000 utenti che hanno fatto utilizzo di trucchi e hack di varia natura sono stati perma-bannati da Call of Duty Warzone.

Sembra quindi che degli 85 milioni di giocatori che dallo scorso marzo si sono catapultati nel mondo dell'ormai celeberrimo Battle Royale, quasi mezzo milione di essi hanno deciso di compromettere l'esperienza facendo uso di mezzi illeciti. Da alcuni mesi a questa parte, sono state piuttosto frequenti le ondate di ban nei confronti dei cheater, e le cifre continueranno senz'altro a salire in futuro.

Dal momento che i proprietari dei vari account bannati possono creare dei nuovi profili con cui tornare alla carica, Activision sta cercando di arrivare alla fonte del problema e togliere di mezzo i reseller che continuano a smerciare agli utenti i vari aimbot, wallhack, trainer, hack stat, hack texture, hack delle classifiche, editor e altri software di terze parti.

"Stiamo anche affrontando il problema del mercato di cheat provider e rivenditori", recita il comunicato del publisher statunitense. "Di recente abbiamo bannato 45.000 account fraudolenti facenti parte del mercato nero utilizzati da utenti recidivi".

Nel frattempo, Call of Duty Warzone si appresta all'arrivo di grandi novità con la Stagione 3 e la presunta strage apocalittica a cui andrà incontro Verdansk: gli ultimi indizi diffusi dal team di sviluppo lasciano presagire il sorgere di una nuova era a partire dal 21 aprile. In attesa di scoprire le novità, il meta del gioco si è stabilizzato sulle armi FFAR 1, M16 e CR-56.

FONTE: vgc
Quanto è interessante?
3