di

Michael "Shroud" Grzesiek si sta sbizzarrendo con il nuovo battle royale targato Call of Duty. Nonostante qualche critica al sistema di respawn, lo streamer sembra si stia divertendo.

Recentemente ha rivelato quali sono, secondo lui, i Perk più efficaci di cui i giocatori hanno bisogno se vogliono avere qualche possibilità di arrivare alle battute finali del match in Warzone.

Secondo Shroud, dunque, ci sono alcuni Perk "assolutamente vincenti" nel gioco in questo momento rispetto ad alcuni meno efficaci. Ciò che rende vincenti alcuni Perk, ha spiegato, è la loro caratteristica di “counterare” tutti gli altri.

Secondo lui, ad esempio, i vantaggi “Ghost” e “Cold Blooded” sono i migliori in questo momento. “Cold Blooded e Ghost è ciò di cui avete bisogno perché contrastano tutto. Dovete contrastare il più possibile i vantaggi avversari. Quei due lo fanno di più. Sono i migliori. Ghost soprattutto, perché non sarete mai visti dagli UAV”.

Cold Blooded, invece, consente al giocatore di rendersi invisibile ai termo rilevatori. In questo modo i giocatori saranno invisibili alle ottiche termiche degli avversari (che nelle fasi avanzate possono davvero rappresentare un problema).

Dovete capire che ci sono counter versatili per ogni singolo Perk del gioco. Ghost e Cold-Blooded, e il terzo può essere quello che volete, il terzo Perk è facoltativo ... sta alla vostra preferenza personale”.

Noi, dal canto nostro, possiamo consigliarvene tre: High Alert (una sorta di allarme visivo che vi avverte quando un avversario vi ha sul suo campo visivo), Spotter (permette di vedere l'equipaggiamento e i killstreak avversari) e Tracker (consente di vedere le impronte lasciate).

Avete già letto la nostra guida? Voi, invece, quali perk sfruttate di più? Fatecelo sapere nei commenti!

Quanto è interessante?
1