COD Warzone, Stagione 5: nuovi indizi sull'imminente distruzione dello stadio

COD Warzone, Stagione 5: nuovi indizi sull'imminente distruzione dello stadio
di

Mancano ormai pochi giorni all'inizio della Stagione 5 di Call of Duty Modern Warfare e Warzone e, in attesa di scoprire quali saranno le principali novità del nuovo aggiornamento, continuano a circolare in rete degli indizi sui possibili cambiamenti che coinvolgeranno la mappa.

Nello specifico sono emersi nuovi indizi sull'imminente distruzione dello stadio di Call of Duty Warzone, il quale potrebbe essere colpito da una bomba nucleare meno potente da quella che di solito abbiamo visto in azione nel multiplayer classico e la cui esplosione potrebbe distruggere solo parzialmente questa zona della mappa, consentendo così ai giocatori di entrare nell'edificio. Esplorando l'area nei dintorni dello stadio è infatti possibile imbattersi in un cartello luminoso che invita i giocatori ad evacuare l'area, come se stesse per accadere qualcosa di molto pericoloso.

A rendere il tutto ancor più interessante è il possibile arrivo della Shadow Company, la compagnia di militari specializzati capitanata dal malvagio Generale Shepherd, il quale potrebbe tornare nel reboot della serie. Alcuni influencer hanno infatti ricevuto una serie di gadget/teaser della prossima stagione che contengono una lettera firmata da Marcus Ortega, agente della compagnia. Non è quindi da escludere che sia proprio la Shadow Company la responsabile dell'esplosione dello stadio, così da ripulire Verdansk e placare il caos che si è scatenato nelle ultime stagione. Insomma, a breve potremmo assistere ad un evento in game proprio come accaduto qualche tempo fa Fortnite Battaglia Reale con la distruzione di Pinnacoli Pendenti.

Vi ricordiamo che a breve dovrebbe esserci anche un evento legato al prossimo Call of Duty Black Ops Cold War, il cui logo è stato svelato in anticipo grazie al leak di una promozione Doritos.

FONTE: kotaku
Quanto è interessante?
2
COD Warzone, Stagione 5: nuovi indizi sull'imminente distruzione dello stadio