COD Warzone e Vanguard condannano gli hacker: ora non possono più vedere e sentire nemici

COD Warzone e Vanguard condannano gli hacker: ora non possono più vedere e sentire nemici
di

Il sistema anti-cheat Ricochet sviluppato da Activision è arrivato ieri su COD Vanguard dando il via a una nuova ondata di ban sull’ultimo capitolo firmato Sledgehammer Games. Tuttavia, la vera novità riguarda anche Warzone: i giocatori saranno occultati dagli hacker rilevati dalla piattaforma.

Questa meccanica è stata lanciata da Activision proprio nella giornata di ieri, 26 aprile 2022, con l’intento di confondere ulteriormente gli hacker al punto tale da fare in modo che essi non possano vedere o sentire nulla sia su Call of Duty Warzone – che si prepara a introdurre Godzilla e King Kong -, sia su Call of Duty Vanguard. Come affermato dagli sviluppatori, “con il Cloaking i giocatori che vengono rilevati come cheater potranno trovarsi incapaci di vedere i giocatori avversari nel mondo di gioco. I personaggi, i proiettili e persino il suono dei giocatori legittimi non saranno rilevabili”.

Qualche utente potrebbe avere già notato questa incredibile novità che, accoppiata al potente scudo contro i danni inflitti dagli hacker, rende i giocatori onesti salvi dalla altrimenti pessima esperienza di gioco. Anzi, saranno proprio gli utenti che utilizzano software di terze parti a non divertirsi affatto. Inoltre, i cheater saranno facilmente riconoscibili dai giocatori stessi in quanto continueranno a vagare senza riuscire a capire li stia colpendo. In altre parole, grazie a Ricochet gli hacker saranno a loro volta vittime di “hack di sistema” in dotazione agli utenti onesti.

Questa novità in realtà sembrerebbe essere attiva ancora dal febbraio scorso ma, apparentemente, soltanto per una fase di test. Di conseguenza, con l’annuncio delle ultime ore questa soluzione si mostrerà molto più spesso.

Quanto è interessante?
1