COD

COD Warzone: Verdansk è stata rasa al suolo, collassano anche i server

COD Warzone: Verdansk è stata rasa al suolo, collassano anche i server
di

Activisione e Raven Software avevano anticipato l'arrivo di un evento apocalittico nella giornata di oggi per tutti i giocatori di Call of Duty Warzone. Le promesse di publisher e sviluppatore sono state mantenute: dopo mesi di teorie e speculazioni, Verdansk è stata finalmente rasa al suolo.

I giocatori che hanno provato a fare una normale partita in COD Warzone in questi ultimi minuti (al netto dei problemi di server), si sono ritrovati davanti a qualcosa di inaspettato: la Stagione 3 del celebre Battle Royale si è aperta con un evento che ha completamente stravolto le carte in tavola.

Molti degli Operatori che si sono tuffati nella mappa sono andati incontro alle radiazioni che già da alcuni giorni stanno trasformando i giocatori in degli zombie. Man mano che l'orda di non morti cresceva, ecco che sono stati distribuiti dei loadout tramite i quali è stato possibile corazzarsi con un Juggernaut. Lo scontro con gli zombie, che nei minuti si faceva sempre più caotico, è culminato infine con una spettacolare cutscene che ha infine visto Verdansk essere rasa al suolo da un missile nucleare, partito dal sottosuolo ed esploso nei pressi della zona di Stadio.

I giocatori dovrebbero avere ancora 30 minuti scarsi di tempo per poter vivere in prima persona l'Esplosione di Verdansk. Una volta che sarà online il nuovo update, dovremmo invece essere in grado di scoprire il futuro di COD Warzone. Cosa ne sarà del Battle Royale di Activision? Dove sarà ambientata la prossima mappa che farà da sfondo all'inizio definitivo della Stagione 3? Non ci resta che attendere ancora qualche ora prima di scoprire tutti prossimi dettagli. Ricordiamo che l'evento organizzato da Activision è suddisivo in 4 parti in tutto: la fine di Verdansk, quindi, è soltanto l'inizio.

Quanto è interessante?
2