Esport

Il colosso ESL taglia e si ristruttura: grossi cambiamenti in vista per l'area europea

Il colosso ESL taglia e si ristruttura: grossi cambiamenti in vista per l'area europea
di

Il portale Dexerto sarebbe entrato in possesso di una nota riservata in cui si evidenzia l'avvio di una serie di cambiamenti per ESL. Questi dovrebbero far parte di una ristrutturazione a livello globale per il colosso tedesco.

Questo, però, metterebbe a rischio molti posti di lavoro e la stessa esistenza di diversi uffici sparsi per l'Europa.

ESL è uno dei maggiori organizzatori nel mondo di eventi esport, come ben sappiamo, e questo potrebbe rappresentare una bella batosta anche per per le scene competitive locali. ESL, infatti, si è fatta sempre promotrice del motto “from zero to hero” sostenendo anche i contesti esport più in ombra.

La ristrutturazione, comunque, farebbe parte di una strategia della compagnia a livello internazionale: “per raggiungere i nostri obiettivi...dobbiamo prendere difficili decisioni aziendali per garantire il nostro successo. Di conseguenza, stiamo annunciando cambiamenti organizzativi nel business internazionale. Questo cambiamento è cruciale per il nostro futuro...”.

La nota confidenziale continua: “la Spagna e la Francia saranno immediatamente colpite dal provvedimento, mentre gli uffici nel Regno Unito sono attualmente in fase di valutazione e i posti sono a rischio."

Gli uffici in Polonia e Germania manterranno il pieno focus delle operazioni europee. “A causa del cambiamento nelle nostre entità internazionali, dobbiamo tutti lavorare insieme come una squadra globale, per garantire una transizione senza intoppi e soprattutto soddisfare le aspettative dei nostri giocatori, fan e partner. Ciò significa che dobbiamo valutare continuamente le nostre aree di responsabilità e assicurarci di non discostarci dalla nostra attenzione e dai nostri obiettivi".

La nota suggerisce inoltre che i posti di lavoro cercheranno di essere mantenuti, per quanto possibile. Inoltre, pare che ESL Spagna abbia già subito una quarantina di licenziamenti.

Quanto è interessante?
1