Come collegare Nintendo Switch alla TV senza HDMI?

Come collegare Nintendo Switch alla TV senza HDMI?
di

È possibile usare Nintendo Switch su un televisore senza porta HDMI? In questa breve guida vi spieghiamo come collegare la console senza il cavo HDMI per giocare avendo una TV un po' datata. Innanzitutto, elenchiamo le porte che un apparecchio del genere potrebbe avere per vedere quali possibilità abbiamo.

Se possedete una televisione HD Ready, quindi con supporto a risoluzioni fino a 720p, o addirittura un vecchio tubo catodico, vi si potrebbe presentare questo problema. Dal momento che il dock della Switch presenta soltanto l'uscita HDMI, come si può fare in questi casi?

Come collegare la Switch a un vecchio televisore

Televisori di quel tipo possono avere una o più delle seguenti porte, elencate dalla qualità video più bassa alla più alta:

  • Scart: tipica porta dei televisori a tubo catodico, molto grossa e visibile, analogica;
  • RGB: presenta tre fori di colori diversi, uno dedicato al segnale video e due dedicati all'audio;
  • YPbPr: conosciuta anche come Component, simile alla RGB, ma può estendersi fino a cinque uscite;
  • DVI: digitale, trasporta un segnale esclusivamente video, quindi inadatta;
  • VGA: inadatta per lo stesso motivo della precedente.

Se il televisore non dispone di HDMI significa che non supporta risoluzioni Full HD, cioè 1080. Questa risoluzione è la stessa con cui la Switch trasmette il suo segnale video una volta inserita nel Dock, e non è possibile modificarla. Ciò implica che non vi basterà acquistare un semplice cavo che converta il segnale, perché se la fonte di quest'ultimo trasmette a una risoluzione diversa rispetto al dispositivo di destinazione, quello che otterrete sarà uno schermo nero. Vi serve necessariamente un box convertitore, capace di effettuare la riduzione del segnale video, altrimenti conosciuta come "Downsampling", senza perdere troppi dettagli nella qualità.

Potete trovarne facilmente uno cercando su Amazon. Ad esempio, se vi siete accertati che il vostro televisore abbia la porta Component (quella a cinque), vi basterà cercare un convertitore da hdmi a component (o YPbPr). Ricordatevi che questi apparecchi vanno necessariamente alimentati per poter funzionare correttamente: in genere è sufficiente un caricabatterie per smartphone.

A meno di non comprare un prodotto particolarmente costoso (si trovano box convertitori dal valore di 400 euro!) il segnale convertito non sarà mai perfetto e presenterà piccoli ritardi nell'input o lag generale.

Nintendo Switch alla TV con DVI o VGA

La soluzione esiste anche nel caso in cui la TV disponga di una porta DVI. Infatti, potrete comunque convertire il segnale video grazie a un box o a un semplice cavo (le porte DVI possono supportare risoluzioni Full HD, quindi se siete fortunati non dovrete preoccuparvi di effettuare la riduzione della risoluzione; controllate semplicemente se lo schermo arriva alla risoluzione 1080p), lasciando l'audio da parte. Come fate a giocare senza audio, vi state chiedendo? È semplice: la Switch dispone di un'uscita per le cuffie ed è compatibile anche con dispositivi audio Bluetooth. Ciò significa che potrete collegare direttamente degli auricolari o delle casse esterne alla console, il segnale audio sarà inviato direttamente a quelle e non dovrete preoccuparvi di altro.

Se avete bisogno di altri consigli su Nintendo Switch, tra le nostre pagine potete leggere come si ricaricano correttamente i Joy-Con o come usare la Nintendo Switch in modalità portatile.

Quanto è interessante?
5