Conan Exiles: come e cosa cucinare per sopravvivere

di

In Conan Exiles sarà fondamentale apprendere fin da subito le meccaniche legate alla cucina e alla gestione degli ingredienti, dato che queste attività si riveleranno indispensabili per sopravvivere ai tanti pericoli che vi troverete ad affrontare.

Le varie ricette disponibili all'interno del gioco potranno essere preparate solo negli accampamenti: uno di questi lo troverete all'inizio della vostra avventura, mentre per usufruire di quello successivo dovrete raggiungere il livello 7. Una volta che avrete sbloccato un accampamento, vi toccherà andare a caccia di ingredienti, necessari per trasformare le ricette in gustosi pasti: ce ne saranno diversi sparsi per la mappa, ottenibili tramite il loot e varie altre attività.

I primi alimenti commestibili con i quali entrerete in contatto saranno sicuramente gli insetti, ottenibili dalle piante; per fortuna, però, sul fronte dell'approvvigionamento, il titolo offre molto di più. Sin dalle fasi iniziali dell'avventura assicuratevi di fare scorta sia di larve che, oltre a riempirvi lo stomaco, vi terranno ben idratati, sia di uova di insetto. Per rinvenire questi due ingredienti vi basterà semplicemente cercare nel terreno. Questi semplici quanto importanti alimenti vi serviranno per mantenere sotto controllo la barra della fame, ma ben presto sarà necessario ricorrere a delle alternative più nutrienti, ottenibili mettendovi "ai fornelli".

La carne sarà un'ottima fonte di cibo, e per procurarvela sarete obbligati a cacciare la fauna selvatica. Ogni animale presente nel gioco vi darà un quantitativo diverso di carne, e potrete cominciare a cacciare conigli e tartarughe sin dalle primissime battute di gioco: più grandi saranno le dimensioni della bestia, più risorse otterrete dopo averla abbattuta. Una buona alternativa potrebbe essere quella di ricorrere al cannibalismo. Per sfruttare questa macabra possibilità, recatevi al Pit of Yog, dove potrete selezionare Yog come vostra divinità: così facendo otterrete la mannaia di Yog, grazie alla quale avrete la facoltà di ottenere il prezioso ingrediente massacrando i vostri nemici.

Attenzione però: questa tipologia di carne non sarà commestibile sin da subito, e per cucinarla sarà necessario recarsi di nuovo al Pit of Yog. Dopo averla inserita all'interno dell'apposito slot, nulla vi vieterà di creare un pezzo di carne "purificata", cioè commestibile, che sarà in grado di tenere a bada anche la vostra sete. Ottenuto un quantitativo sufficiente di carne, non vi rimarrà altro da fare che tornare ad un accampamento e metterla sul fuoco. Ovviamente per alimentare le fiamme vi serviranno corteccia, rametti secchi, legno o carbone: posizionate questi oggetti negli slot del focolare e potrete iniziare a cucinare.

Quanto è interessante?
3