di

L'interesse suscitato dall'analisi dedicata ai dettagli grafici di Control su console next gen sprona i giornalisti di Digital Foundry a realizzare un nuovo approfondimento incentrato, questa volta, sul raffronto prestazionale tra le versioni PS5 e Xbox Series X di Control Ultimate Edition.

Per questa loro ultima prova sul campo con il metroidvania paranormale di Remedy, gli affermati analisti "tecnoludici" di DF si focalizzano sulla Quality Mode di Control per fare luce sulle eventuali differenze grafiche e di performance tra le nuove piattaforme casalinghe di Sony e Microsoft.

Come evidenziato nella nostra recensione di Control Ultimate Edition su PS5, anche il team di Digital Foundry sottolinea l'ottima esperienza visiva offerta dalla modalità che attiva gli effetti di illuminazione e di riflessi in tempo reale gestiti dal Ray Tracing. Tanto su PlayStation 5 quanto su Xbox Series X, la Quality Mode di Control mantiene il framerate saldamente ancorato sui 30fps, garantisce un'esperienza grafica perfettamente sovrapponibile e, ciò che più conta ai fini dell'immersione nell'avventura, garantisce i migliori effetti di Ray Tracing attualmente disponibili su console di ultima generazione.

Le uniche pecche riscontrate da Digital Foundry riguardano la comparsa estemporanea di problemi di frame-pacing e una sottile differenza nei livelli di gamma cromatica su entrambe le piattaforme, oltre a degli effetti di stuttering che si manifestano su Xbox Series X a prescindere dalla modalità grafica selezionata. Questo specifico problema, come rimarcato dal team di DF, emerge nei frangenti in cui gli elementi dell'interfaccia vengono modificati in funzione del gameplay: per i giornalisti legati a Eurogamer.net, quindi, si tratta di un errore che dovrebbe essere risolto da Remedy con una patch.

Quanto è interessante?
9