di

Dopo aver annunciato il periodo di uscita di GTX 1660 SUPER e 1650 Ti, i vertici di NVIDIA pubblicano un video che celebra le potenzialità grafiche delle schede della famiglia GeForce RTX con una carrellata che mostra i videogiochi che vantano il supporto al Ray Tracing.

Grazie alle partnership siglate con le principali case di sviluppo del pianeta, il colosso di Santa Clara ha potuto sostenere gli sforzi profusi nella tecnologia DXR basata sui Tensor Core delle GPU GeForce RTX attraverso una serie di collaborazioni che sono sfociate nel supporto al Ray Tracing in titoli come Call of Duty Modern Warfare, Minecraft, Metro Exodus e Wolfenstein Youngblood.

A dispetto delle ingenti risorse computazionali necessarie per implementare questo nuovo sistema di illuminazione in tempo reale, la tecnologia di Ray Tracing comincia ad essere adottata in maniera sistematica dalle software house che si preparano al lancio delle console next-gen come PS5 e Xbox Scarlett e della prossima generazione di CPU, GPU e SSD da destinare al crescente mercato del PC gaming. Tra chi ha saputo ottenere i risultati più importanti con l'illuminazione in DXR troviamo, ad oggi, gli autori di Remedy con la loro splendida versione di Control in Ray Tracing. Ed è solo l'inizio.

Le compagnie che hanno già confermato il supporto pieno e nativo al Ray Tracing, infatti, sono già tante: tra queste, citiamo ad esempio Ubisoft con Watch Dogs Legion, Techland con Dying Light 2 e CD Projekt con Cyberpunk 2077, tutti titoli destinati ad essere commercializzati su PC (così come su PS4 e Xbox One) entro la prima metà del prossimo anno.

Quanto è interessante?
3