Coronavirus: Capcom, SEGA e altri publisher non pubblicheranno pesci d'aprile quest'anno

Coronavirus: Capcom, SEGA e altri publisher non pubblicheranno pesci d'aprile quest'anno
di

Non stiamo vivendo una situazione facile, la pandemia Coronavirus ha colpito tutti i paesi del mondo e in moltissimi stati è stato applicato il lockdown come misura preventiva, ovvero la chiusura più o meno totale delle attività, con l'obiettivo di limitare i contagi e cercare di limitare la diffusione del virus.

In un clima così delicato a livello internazionale, molti publisher e sviluppatori hanno annunciato che quest'anno non pubblicheranno alcun pesce d'aprile, per rispetto nei confronti delle vittime del Coronavirus, di tutti coloro che stanno lottando contro la malattia o sono impegnati in prima linea nella ricerca, nell'assistenza e nel supporto ai contagiati.

Tra le aziende che hanno annunciato pubblicamente la volontà di non diffondere pesci d'aprile troviamo Capcom, SEGA of Japan e Arc System Works solamente per citarne alcune ma siamo certi che l'elenco continuerà ad ampliarsi nelle prossime ore. Certamente non mancherà chi continuerà a sposare questa tradizione pubblicando gag, meme ironici e falsi annunci sui videogiochi, sono tante però le compagnie che hanno deciso di fermarsi, non trovando particolarmente adatto agli scherzi il periodo che stiamo vivendo.

E voi cosa ne pensate di questa scelta? Siete d'accordo nel limitare la diffusione dei pesci d'aprile in questa giornata oppure una risata potrebbe aiutarci a non pensare alla tragedia in questo momento di grande difficoltà?

Vi ricordiamo che potete sostenere la Croce Rossa Italiana con una donazione libera (donazione minima di un euro) abbracciando così la campagna promossa da Everyeye.it e altri streamer, publisher e distributori italiani.

Quanto è interessante?
5