Emergenza Coronavirus: Smart Working per tutti i dipendenti PlayStation fino al 30 aprile

Emergenza Coronavirus: Smart Working per tutti i dipendenti PlayStation fino al 30 aprile
di

Stando a quanto riferito dal giornalista e insider Patrick Klepek, tutti i dipendenti di Sony che operano all'interno della galassia PlayStation in Europa e Nord America lavoreranno in remoto fino al 30 aprile a causa delle disposizioni per il distanziamento sociale emanate dai Paesi più colpiti dal Coronavirus.

L'insider di Sony che, in passato, ha discusso della retrocompatibilità di PS5 e di altri argomenti correlati al progetto della console nextgen del colosso tecnologico giapponese, spiega che "in base a un memorandum di cui sono stato appena informato, tutti i dipendenti europei e nordamericani di Sony e PlayStation continueranno a lavorare in remoto fino al 30 aprile a causa del Coronavirus. A tutti coloro che opereranno in Smart Working sarà garantita una retribuzione piena indipendentemente dalla propria capacità di svolgere il proprio lavoro in remoto o adempiere alle funzioni e responsabilità legate al proprio incarico".

Sempre in base a quanto illustrato da Klepek, i vertici di Sony garantiranno un bonus di 1.000 dollari a tutti i dipendenti che ne faranno richiesta per aggiornare la propria postazione lavorativa da casa o per dotarsi degli strumenti tecnologici necessari per l'incarico affidatogli. La direttiva, precisa sempre l'insider, riguarda l'intera forza lavoro europea e nordamericana di PlayStation, ivi comprese le sussidiarie dei Sony Worldwide Studios che stanno dando vita ai videogiochi di lancio di PS5 e alle ultime esclusive PS4 come The Last of Us Parte 2 e Ghost of Tsushima.

FONTE: PushSquare
Quanto è interessante?
7