Cosa cambia tra Pokémon Scarlatto e Violetto?

Cosa cambia tra Pokémon Scarlatto e Violetto?
di

Il 18 novembre 2022 su Nintendo Switch ha inizio la Nona Generazione Pokémon: gli appassionati della serie si preparano al viaggio attraverso la regione di Paldea, teatro delle nuove avventure in Pokémon Scarlatto e Violetto, a caccia di tantissimi nuovi mostriciattoli da catturare e collezionare.

Come da tradizione sin dalle origini del brand, Nintendo mette in vendite due edizioni distinte: cosa cambia quindi tra le versioni Scarlatto e Violetto? Al solito la differenza è strettamente collegata ai Pokémon esclusivi di ciascuna edizione (a tal proposito eccovi la lista completa dei Pokémon esclusivi di Scarlatto e Violetto), studiata per favorire gli scambi tra i giocatori così da completare in questo modo il Pokédex Regionale ottenendo le creature assenti nel proprio gioco. Il discorso si allarga anche ai principali Pokémon Leggendari di Nona Generazione: Koraidon sarà il mostro da catturare in Scarlatto, mentre Miraidon sarà disponibile in Violetto.

Rispetto ai predecessori, inoltre, ciascuna versione avrà il proprio Professore esclusivo, per la precisione Olim in Scarlatto e Turum in Violetto. Cambiano sensibilmente anche i temi alla base dei due giochi, con Scarlatto che guarda maggiormente al passato mentre Violetto ha atmosfere più orientate verso il futuro: ciò si riflette in modo chiaro anche nel look dei Professori, con Olim che ha un vestiario più vicino alla preistoria e Turum che inossa abiti dal sapore futuristico.

Per il resto, comunque, le due versioni offrono la medesima avventura e con gli stessi scopi, scenari ed obiettivi da perseguire, pertanto la scelta dell'uno o dell'altro gioco sono strettamente collegate ai gusti dei giocatori in materia di Pokémon esclusivi (Leggendari compresi) previsti. Per ulteriori approfondimenti non perdetevi la nostra recensione di Pokémon Scarlatto e Violetto, che analizza a fondo i contenuti dell'ultima fatica targata Game Freak.

Quanto è interessante?
2