Cosa succede se Stadia chiude? Parola agli sviluppatori

Cosa succede se Stadia chiude? Parola agli sviluppatori
di

Fin dalla sua presentazione, Google Stadia ha suscitato grande curiosità ed entusiasmo nella community dei gamer e nell'industria videoludica in generale, tanto che da subito qualcuno ha cominciato a ipotizzare che il futuro del gaming sarebbe stato lo streaming e il cloud. Ma è davvero così?

Se da una parte la curosità intorno alla nuova concezione del videogioco da parte di Google è tanta, dall'altra ci sono ancora tanti interrogativi riguardo il cloud. Cosa succede ad esempio se il servizio di Stadia dovesse chiudere? Ne ha parlato il direttore del progetto, Andrey Doronichev.

"Vi capisco. Passare al cloud fa paura. Mi sono sentito anch'io così quando la muisica stava passando dai file allo streaming. Ho ancora tutti i miei vecchi CD in garage, anche se è difficile trovare un lettore CD di questi tempi. Ma è la stessa cosa che è successa ai film, alle foto, ai documenti e agli altri file... ed è magnifico! Per i giochi sarà la stessa cosa. Alla fine, tutti i nostri videogame saranno al sicuro nel cloud e ci sentiremo alla grande. Stiamo investendo tantissimo in tecnologia, infrastrutture e partnership, per cui niente nella vita è certa, ma siamo convinti che Stadia sarà un successo".

Doronichev ha poi aggiunto che Stadia supproterà la feature chiamata "Takeout" dal day one, che farà scaricare ai giocatori i metadata dei loro giochi, tra cui i salvataggi. I videogame stessi però non potranno essere scaricati, per cui in sostanza se Stadia dovesse chiudere, non avremmo più accesso ai nostri giochi.

"Naturalmente potete dubitare di quello che vi dico. Non c'è niente che possa dirvi per farvi credere alle mie parole. Quello che possiamo fare però è lanciare il servizio, e continuare ad investire negli anni a venire. Esattamente come abbiamo fatto con Gmail, Docs, Music, Movies e Photos. Ed è quello che vogliamo fare."

Che ne pensate delle sue parole?

FONTE: Gamespot
Quanto è interessante?
13