Cosa vuol dire il nome Donkey Kong? Ce lo dice Shigeru Miyamoto

Cosa vuol dire il nome Donkey Kong? Ce lo dice Shigeru Miyamoto
di

Donkey Kong è uno dei più antichi personaggi Nintendo, nato attraverso l'omonimo videogioco del 1981 dove ha rivestito i panni dell'antagonista rapitore di belle fanciulle, per poi andare incontro a un profondo restyling negli anni '90 grazie a Rare. Ma sapete qual è il significato del suo nome?

Cosa vuol dire il nome non è in verità molto edificante per l'amato personaggio, in quanto starebbe a significare "Stupid Gorilla", gorilla stupido. E in italiano la parola "donkey" si traduce in "asino". Insomma, in poche parole, il nome voleva evidenziare in maniera frivola le caratteristiche del primo storico antagonista di Super Mario, che sia nel videogioco del 1981 che in tutte le vignette promozionali lo raffiguravano con un look bizzarro e apparentemente poco intelligente. Una situazione che è poi radicalmente cambiata grazie all'intervento di Rare che, con il revival del personaggio grazie a Donkey Kong Country del 1994, gli ha dato un look molto più carismatico e accattivante che, da quel momento, è divenuto lo standard definitivo dell'iconico gorillone pur andando incontro a minimi redesign con il passare degli anni. Il nome però è rimasto il medesimo, così come anche il suo buffo significato. In verità, tra l'altro, il Donkey Kong visto nei giochi Rare (e successivamente in tutti i titoli prodotti da Nintendo) non sarebbe neanche quello originale, ma un suo discendente. Il cattivo visto nel 1981 è stato poi trasformato da Rare in Cranky Kong, anziano scorbutico che sfonda spesso la quarta parete criticando aspramente i giochi moderni a favore di quelli della sua epoca.

Nel corso del tempo non sono mancate varie storie riguardanti le origini del nome dato allo scimmione incravattato, ma a togliere tutti i dubbi sul perché Donkey Kong si chiama effettivamente così è stato il suo creatore in persona, Shigeru Miyamoto. Durante un'intervista, infatti, il leggendario game designer ha spiegato che credeva che "Kong" significasse "gorilla". Per quanto riguarda "Donkey", Miyamoto lo ha scelto proprio perché significava "stupido" in lingua inglese.

L'ultimo gioco dedicato al personaggio è stato Donkey Kong Country Tropical Freeze su Switch, conversione dell'omonimo titolo uscito su Wii U nel 2014. Da allora lo scimmione non è più stato protagonista di un'avventura inedita: attualmente Retro Studios è al lavoro su Metroid Prime 4 e probabilmente difficilmente tornerà ad occuparsi di Donkey Kong nel breve termine.

Quanto è interessante?
6