CrossfireX è un disastro, a deludere è anche la campagna di Remedy

di

A distanza di qualche settimana dal debutto di CrossfireX, lo shooter in prima persona arrivato esclusivamente sulle console della famiglia Xbox, il prodotto continua a presentare grossi problemi tanto nel multiplayer quanto nella campagna, curata dagli stessi sviluppatori di Control e Alan Wake.

Come vi abbiamo già confermato nella nostra recensione di CrossfireX a cura di Alessandro Bruni, la modalità storia dello shooter in soggettiva è una grande delusione e rischia persino di finire tra i peggiori giochi del 2022. Sembrerebbe infatti che la trama del gioco non abbia alcun tipo di mordente e che vi siano enormi problemi dal punto di vista tecnico che impediscono di godersi l'esperienza in maniera fluida anche sulle console di ultima generazione. Insomma, si tratta di un flop notevole se consideriamo che il titolo è uno dei più popolari in assoluto in oriente per quello che riguarda la modalità multiplayer online.

Se volete approfondire i dettagli della campagna del gioco, sviluppata da Remedy, vi invitiamo a dare uno sguardo alla videorecensione di CrossfireX che potete trovare sul canale YouTube di Everyeye insieme a tantissimi altri video sulle ultime uscite e sulle novità in arrivo.

Per chi non lo sapesse, CrossfireX è disponibile solo su Xbox One e Xbox Series X|S, con la prima parte della campagna presente anche nella libreria di Xbox Game Pass.

Quanto è interessante?
3