di

I giornalisti di Digital Foundry pubblicano un nuovo video approfondimento sulle modalità grafiche di Crysis Remastered per PS5, con tanto di analisi comparativa con Xbox Series X sulle prestazioni offerte dalla riedizione del kolossal sparatutto di Crytek.

Lo speciale di DF riprende e amplia i concetti espressi nella loro ultima video analisi di Crysis Remastered su Xbox Series X/S, ma stavolta con un focus sulle performance e sull'esperienza ludica offerta dalla versione PlayStation 5 dell'ormai storico FPS.

A detta del collettivo di giornalisti legato ad Eurogamer.net, la versione PS5 dello sparatutto a mondo aperto si mantiene sui medesimi standard qualitativi e prestazionali dell'edizione Xbox Series X, ma con sottili differenze rappresentate dalla risoluzione e dal framerate.

A parità di modalità grafica selezionata sulle due macchine next gen di Sony e Microsoft, infatti, su PS5 la risoluzione dinamica opera a un range leggermente più basso rispetto alla controparte verdecrociata; Xbox Series X, di contro, non riesce a mantenere la medesima fluidità, soprattutto nelle aree più ampie e nei frangenti di gioco più esosi in termini di richieste hardware. I ragazzi di Digital Foundry ritengono che la causa principale di queste differenze non sia dovuta alle diverse prestazioni hardware di PS5 e Xbox Series X, bensì al lavoro svolto da Crytek per riparametrare la risoluzione dinamica e il framerate partendo dalle versioni PS4 PRO e Xbox One X.

La situazione delineata da DF, insomma, è molto simile a quella che ha visto protagoniste le versioni retrocompatibili per PS5 e Xbox Series X di Cyberpunk 2077, basate sulle rispettive versioni midgen di PlayStation 4 e Xbox One.

Se invece siete curiosi di scoprire come se la cava la riedizione dello sparatutto di Crytek su PC, potete sempre recuperare il nostro speciale su come gira Crysis Remastered su PC con GPU RTX 3080.

Quanto è interessante?
8