Esport

CS:GO, è la fine di un'era per Astralis: addio a dupreeh, Magisk e zonic

CS:GO, è la fine di un'era per Astralis: addio a dupreeh, Magisk e zonic
di

Mentre si ammira il dominio totale dei Natus Vincere su Counter Strike: Global Offensive, i loro storici rivali degli ultimi anni, Astralis, perdono pezzi importanti che hanno reso la squadra una leggenda dell’FPS di casa Valve: i giocatori Dupreeh, Magisk e il coach zonic hanno lasciato l’organizzazione.

Questa triste notizia per i fan del team danese, il quale dominò gli anni scorsi con un fiume di vittorie e tre Major consecutive, giunge in seguito a un lungo periodo di crisi: dopo l’addio di uno dei giocatori più importanti, Nicolai “dev1ce” Reedtz, trasferitosi ai Ninjas In Pyjamas nella primavera del 2021, la squadra non è riuscita a offrire le medesime performance dei tempi d’oro alla successiva competizione PGL Stockholm. In poco tempo, l’organizzazione ha deciso di spostare alla panchina Peter “dupreeh” Rasmussen, Emil “Magisk” Reif e anche il coach Danny “zonic” Sørensen.

Ora il trio è destinato a cambiare aria e, potenzialmente, unirsi al Team Vitality che, guidato dall’egregio lavoro di Zywoo e APEX, ora si trova addirittura al terzo posto nel ranking mondiale con una scalata dal nono posto avvenuta tra settembre e dicembre 2021. Il trasferimento di shox al Team Liquid, l’addio del coach XTQZZZ e il rumoreggiato abbandono del giovane talento Kyojin permetterebbero al trio nordico di unirsi al duo francese, ma il tutto resta una semplice indiscrezione di mercato.

Ciò che è certo è la fine di un’era: l’organizzazione Astralis è nata con il quintetto danese, precedentemente legati a TSM, e per anni è riuscita a dominare la scena esport di CS:GO vincendo tornei minor e major uno dopo l’altro. I nostalgici potranno quindi ricordare le loro imprese con il video tributo, che trovate anche in calce alla notizia.

Ricordiamo, in conclusione, che ESL ha svelato il piano 2022 per i campionati femminili.

Quanto è interessante?
1