Cuphead e l'animazione anni '30: le fonti di ispirazione del capolavoro di Studio MDHR

di

L’arrivo di Cupehead su Nintendo Switch incarna l’occasione perfetta per permetterci di ricordare la fonte d’ispirazione dei fratelli Moldenhauer: il duo di sviluppatori ha infatti pescato a piene mani dall’Animazione degli Anni Trenta per realizzare la componente artistica del suo piccolo capolavoro.

La Redazione di Everyeye ha dunque deciso di cogliere l'occasione per accompagnarvi in un interessante percorso alla scoperta dello stile e dell'estetica che ha contribuito a rendere la produzione di Studio MDHR un piccolo grande gioiello del medium videoludico. In un viaggio nel tempo che include al suo interno riferimenti al cortometraggio animato Humpty Dumpy o a personaggi incredibilmente iconici quali Betty Boop o Braccio di Ferro, il nostro video speciale analizza le principali fonti d'ispirazione che hanno reso Cuphead un gioco apprezzato da milioni di giocatori! Come da tradizione, trovate il filmato direttamente in apertura a questa news: vi auguriamo dunque una Buona Visione!

Se il nostro approfondimento nell'immaginario ricreato da Studio MDHR vi ha incuriosito, vi segnaliamo che sulle pagine di Everyeye è disponibile uno speciale dedicato ai Boss di Cuphead, all'interno del quale Marco Mottura analizza i cinque avversari del Gioco ritenuti più interessanti. Avete già avuto modo di cimentarvi con Cuphead? Qual è stato il vostro Boss preferito?

Quanto è interessante?
6