Cyberpunk 2077: la campagna basata sui numeri si ritorce contro CD Projekt RED

Cyberpunk 2077: la campagna basata sui numeri si ritorce contro CD Projekt RED
di

Da un po' di tempo a questa parte, gli sviluppatori di CD Projekt RED stanno condividendo online alcuni numeri legati a Cyberpunk 2077 e alle azioni compiute in-game da parte dei giocatori. L'intenzione è quella di celebrare il coinvolgimento della community, ma parte dell'utenza ha approfittato dell'occasione per farsi beffe dello studio polacco.

L'account Twitter di Cyberpunk ci ha, ad esempio, aggiornato sul numero di ore spese dai giocatori durante la creazione di V, oppure sulla quantità di eurodollari guadagnati da Viktor "grazie alla generosità degli utenti". Tutto questo ha scatenato l'ironia (amara) di quei giocatori che sono rimasti delusi dal titolo Sci-Fi e dalla mancanza di alcune meccaniche in particolare.

Come potete osservare tramite i post riportati più in basso, alcuni hanno sottolineato come siano stati zero i proiettili sparati dai giocatori in auto nell'esplorazione open world di Night City, e come in altrettante occasioni sia stato modificato l'aspetto estetico del proprio alter ego. Altri non si sono invece dimenticati di come siano stati oltre 30.000 gli acquirenti insoddisfatti che hanno richiesto di essere rimborsati.

In parte goliardica, in parte genuinamente delusa nei confronti della qualità del titolo, sembra che l'utenza non sia ancora pronta a perdonare CD Projekt RED, che in passato si era guadagnata la fiducia incondizionata dei giocatori grazie alla serie di The Witcher. Intanto, una grande patch da 38GB di Cyberpunk 2077 è apparsa sui server di Epic Store e potrebbe a breve essere distribuita da parte del team di sviluppo.

Quanto è interessante?
13