Cyberpunk 2077 e crunch, parla CD Projekt: la replica del team di sviluppo

Cyberpunk 2077 e crunch, parla CD Projekt: la replica del team di sviluppo
di

Una nuova inchiesta firmata da Jason Schreier e apparsa sulle pagine di Bloomberg ha nuovamente acceso i riflettori sul tema del crunch nell'industria videoludica.

In particolare, il noto giornalista ha riportato, citando proprie fonti, di come CD Projekt RED abbia attivato un programma di straordinari obbligatori per il completamento di Cyberpunk 2077. Nello specifico, si parla di una settimana lavorativa di 6 giorni per gli sviluppatori, impegnati in un'operazione di rifinitura dell'ambizioso RPG. Le ore aggiuntive, ha riferito Schreier, sarebbero correttamente retribuite e la loro attivazione sarebbe stata decisa da Adam Badowski, Studio Head del team polacco.

A breve distanza dalla diffusione delle indiscrezioni in rete, lo stesso Badowski è intervenuto sul tema, pubblicando una concisa replica sul proprio account Twitter ufficiale. Come potete verificare direttamente in calce a questa news, nel cinguettio si legge quanto segue:

"Queste ultime 6 settimane rappresentano il nostro sprint finale su di un progetto al quale abbiamo dedicato molto tempo delle nostre vite. Qualcosa a cui siamo profondamente legati. La maggioranza del team comprende questa accelerazione, specialmente alla luce del fatto che abbiamo appena inviato il gioco per la procedura di certificazione ed ogni giorno ci porta visibilmente più vicini alla distribuzione di un gioco del quale vogliamo essere orgogliosi. Si tratta di una delle decisioni più difficili che io abbia mai preso, ma tutti sono adeguatamente ricompensati per ogni ora di lavoro extra. E, esattamente come accaduto negli ultimi anni, il 10% dei profitti annuali che la nostra compagnia ha realizzato nel 2020 sarà spartito direttamente tra i membri del team".

In chiusura, ricordiamo che CD Projekt RED ha di recente confermato che non ci saranno altri rinvii per Cyberpunk 2077, la cui pubblicazione è attesa per il 19 novembre.

Quanto è interessante?
16