di

La serata di mercoledì 14 gennaio 2021 si è evoluta all'insegna di Cyberpunk 2077, con la pubblicazione di un corposo video messaggio da parte di CD Projekt RED.

Con quest'ultimo, la dirigenza ha ribadito le proprie scuse per quanto accaduto in occasione del lancio del gioco, ma non solo. Sono infatti state offerte tempistiche per l'arrivo di DLC e upgrade next gen di Cyberpunk 2077, oltre che la conferma dell'imminente arrivo delle grandi patch correttive del gioco. Per ampliare ulteriormente il quadro della situazione, la software house ha inoltre reso disponibili alcune dichiarazioni in forma di FAQ, con le quali sono state affrontate molteplici tematiche.

Tra queste figura il ritorno di Cyberpunk 2077 su PlayStation Store, in seguito alla decisione di Sony di rimuovere il gioco dal proprio negozio digitale. Su questo fronte non vi sono grandi novità, con il team che afferma di star lavorando con la compagnia per far sì che ciò accada il prima possibile. CD Projekt RED aggiorna inoltre il pubblico sull'andamento del programma "Help Me Refund". In merito, il team scrive: "L'iniziativa sta procedendo secondo i piani e abbiamo appena inviato la prima ondata di rimborsi". Aggiornamenti da parte della software house anche sul fronte del crunch interno agli studi. Queste le dichiarazioni in merito: "Il team sta lavorando per apportare notevoli fix al gioco senza alcuno straordinario obbligatorio. Evitare il crunch in tutti i nostri futuri progetti è una delle nostre principali priorità".

Quanto è interessante?
12