Cyberpunk 2077, la frecciatina di Ryan: il boss di PlayStation sull'importanza dei rinvii

Cyberpunk 2077, la frecciatina di Ryan: il boss di PlayStation sull'importanza dei rinvii
di

A Sony non è piaciuto affatto il modo in cui CD Projekt RED ha lanciato Cyberpunk 2077 sulle piattaforme PlayStation. L'attesissimo GDR è arrivato lo scorso dicembre su PS4 in un stato disastrato, strapieno di problemi tecnici che ancora oggi, ad oltre due mesi di distanza, non sono ancora stati del tutto risolti.

Per salvaguardare la propria utenza Sony ha attuato delle manovre che non hanno precedenti, rimuovendo Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store (dove risulta ancora essere assente) e stravolgendo la sua politica dei rimborsi per riaccreditare la somma spesa a tutti i giocatori insoddisfatti. Pertanto, non è stato affatto difficile individuare il principale bersaglio di alcune delle parole che Jim Ryan ha concesso a GQ, in una lunga intervista che ha anche svelato l'arrivo di Days Gone su PC e il rinvio di Gran Turismo 7.

Mentre si discuteva della line-up di PlayStation 5 del 2021, che purtroppo dovrà fare a meno della simulazione automobilistica di Polyphony Digital, e dell'influenza negativa arrecata dalla pandemia di Coronavirus, il boss di PlayStation ha affermato: "Siamo molto ottimisti in merito a Returnal, Ratchet & Clank: Rift Apart e Horizon Forbidden West. Sapete, è possibile approcciarci a ciò in due modi: potete rispettare la data e lanciare il gioco senza badare alla qualità oppure pubblicarlo quando è pronto. Abbiamo sempre optato per il secondo approccio. Ci sono stati alcuni publisher di alto profilo che invece hanno preferito il primo".

Jim Ryan non ha fatto nomi, ma il bersaglio della sua frecciatina è chiaramente CD Projekt RED. La stessa GQ, che ha pubblicato l'intervista, sulla trascrizione delle parole di Jim Ryan ha linkato uno speciale sul caso Cyberpunk 2077, che tiene banco ancora oggi, mentre continuiamo ad attendere la promessa patch febbraio.

FONTE: GQ
Quanto è interessante?
17