Cyberpunk 2077: l'hacking sarà una componente importante del gameplay

Cyberpunk 2077: l'hacking sarà una componente importante del gameplay
di

Dopo aver rivelato nuovi dettagli sul sistema di progressione ruolistica che caratterizzerà l'esperienza narrativa di Cyberpunk 2077, gli autori di CD Projekt ci reimmergono nella dimensione sci-fi di Night City per approfondire gli aspetti delle meccaniche di gioco legate all'hacking.

In una recente sessione di domande e risposte tenuta sulla pagina Facebook ufficiale di Cyberpunk 2077 (poi riprese su Reddit da uno dei partecipanti), un sviluppatore non meglio specificato della software house polacca ha infatti precisato che il "Netrunning", ovvero l'insieme di attività da far compiere a V per violare terminali, impianti cibernetici e armi, "saranno sicuramente una parte importante del gioco".

Le abilità da acquisire ed evolvere esplorando la giungla urbana della gigalopoli immaginata da Mike Pondsmith saranno molteplici: "Potrai hackerare i sistemi per aiutarti durante le missioni, aprire le porte o distrarre i nemici. Sarai anche in grado di acquisire conoscenze e informazioni che utilizzerai a tuo vantaggio".

A giudicare dalle informazioni offerte da CD Projekt, i poteri sbloccabili nell'albero di abilità della classe Netrunner del nostro alter-ego comprenderanno hack con cui ottenere la posizione (esatta o generica, presumibilmente tramite le indicazioni estrapolabili da una "macchia colorata" sulla mappa) dei luoghi di interesse da visitare perdendoci nell'infinito dedalo di strade di Night City.

Il nuovo approfondimento sull'hacking di Cyberpunk 2077 non fa che alimentare le già elevate aspettative degli appassionati di action ruolistici a mondo aperto per questo ambizioso progetto cross-gen, come ribadito dagli stessi autori di Varsavia con il successo della campagna di marketing e, soprattutto, come conferma il riconoscimento per il Videogioco più Atteso ottenuto all'ultima edizione dei Golden Joystick Awards.

FONTE: GamingBolt
Quanto è interessante?
16