Cyberpunk 2077: le missioni secondarie potranno stravolgere la trama principale

Cyberpunk 2077: le missioni secondarie potranno stravolgere la trama principale
di

Fra i tanti pregi di cui The Witcher 3: Wild Hunt può fregiarsi, è impossibile non citare l'estrema cura posta dagli sviluppatori di CD Projekt RED nei confronti delle missioni secondarie del capitolo conclusivo delle avventure di Geralt di Rivia.

L'evoluzione naturale di quanto già visto in The Witcher 3, lo avremo all'interno di Cyberpunk 2077: l'intento della software house polacca è quello di rendere le side quest non un mero contorno, ma un elemento fondante dell'intera esperienza di gioco.

Stando alle ultime dichiarazioni di Philip Weber, senior quest designer dell'RPG Sci-Fi, alcune missioni secondarie, ed i risvolti narrativi scaturiti da queste, avranno il potenziale per stravolgere la trama principale:

"Le side quest possono ovviamente rappresentare delle storie completamente autonome, ma possono anche prolungare una quest primaria o persino dar vita ad una nuova ramificazione all'interno della campagna", ha dichiarato Weber, portando poi come esempio quanto già visto nella side quest "Il Barone Sanguinario" di The Witcher 3, ritenuta generalmente una delle più riuscite dell'intero gioco.

"Personaggi incontrati in una missione secondaria potrebbero improvvisamente riapparire nella quest principale. In questa maniera, i giocatori non sapranno mai cosa aspettarsi. Talvolta, una quest secondaria potrebbe trasformarsi in qualcosa di molto più grande e cambiare l'intera storia del gioco. Quindi, vale decisamente la pena giocare tutte le quest e vedere come queste interagiscono fra di loro".

Cyberpunk 2077 sarà pubblicato su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia il 16 aprile 2020. Dopo aver svelato nuovi dettagli sul sistema di crafting, CD Projekt RED ha pubblicato di recente un nuovo video dietro le quinte della presentazione del gioco risalente all'E3 2019.

FONTE: cd projekt
Quanto è interessante?
16