di

Direttamente dal canale YouTube di NVIDIA GeForce, il Lead Quest Designer di Cyberpunk 2077, Pawel Sasko, ci spiega quali saranno gli interventi che i ragazzi di CD Projekt compiranno per rendere ancora più fotorealistico il loro kolossal sci-fi grazie al Ray Tracing accessibile tramite le GPU Nvidia RTX.

Attraverso le parole di Sasko apprendiamo così che le funzionalità Ray Tracing di Cyberpunk 2077 saranno accessibili sin dal lancio per tutti coloro che decideranno di esplorare Night City equipaggiando il proprio PC gaming con una fiammante GPU Nvidia Turing RTX della Serie 20 (o anche oltre, se la casa di Santa Clara lancerà una nuova famiglia di schede video da qui alla prima metà del 2020).

Oltre alla già annunciata disponibilità del Ray Tracing dal day one, lo sviluppatore capo delle missioni della campagna principale e delle attività secondarie legate al free roaming di Cyberpunk 2077 spiega inoltre che all'utente verrà data ampia libertà di scelta nelle opzioni grafiche da attivare per modificare il sistema di rendering dell'illuminazione ambientale servendosi della tecnologia RTX. Tra i parametri configurabili dai giocatori ci saranno l'ambient occlusion, l'intensità della luce riflessa da determinate superfici, il livello di aberrazione cromatica e la qualità delle ombre dinamiche.

Maggiori dettagli sulle funzioni RTX di Cyberpunk 2077 dovrebbero essere condivisi da CD Projekt e da Nvidia durante il PAX West che si terrà tra la fine di agosto e l'inizio di settembre, nel corso del quale potremo ammirare anche alla demo E3 di Cyberpunk 2077 mostrata a una fortunata cerchia di giornalisti e addetti al settore nel corso della recente fiera losangelina.

Quanto è interessante?
9