CYBERPUNK

Cyberpunk 2077: quali origini scegliere all'inizio del gioco

di

In Cyberpunk 2077, dopo la creazione del personaggio, ci verrà chiesto di fare la nostra prima scelta, cioè quella delle origini del protagonista V. Possiamo scegliere 3 diversi background , che determineranno il prologo del gioco e non solo. Vediamo in cosa consistono e le conseguenze di tale scelta.

Nomade

Come Nomade, inizierete la vostra avventura nelle Badlands, l'arido deserto che circonda la periferia di Night City, lontani dalle luci al neon e dalle gang cittadine, in compagnia solo della vostra auto. Avete rotto con il vostro clan, lasciandovi alle spalle un passato difficile e tormentato, e siete un lupo solitario in cerca di una nuova vita. Ma non sarete soli a lungo: prima di entrare in città avete un lavoro da compiere, un lavoro di contrabbando attraverso il confine che vi porterà a conoscere Jackie molto presto, in una situazione a dir poco rischiosa. Infatti, come era prevedibile, vi ritroverete a dover sfrecciare attraverso il deserto per seminare gli sgherri della corporazione a cui appartiene il carico che trasportate.

L'inizio da Nomade è forse il più interessante per una prima giocata, perché comporta una piacevole analogia tra giocatore e protagonista: entrambi stanno per visitare Night City per la prima volta. Questo approccio da "esterno" vi farà immedesimare ancora di più, e vi sembrerà di essere improvvisamente entrati a far parte di qualcosa di immenso, sconosciuto, affascinante ma anche pericoloso.

I dialoghi con i png della città saranno pochi, dato che non conoscete nessuno, ma nelle Badlands troverete diverse facce familiari e avrete molte più opzioni di dialogo preferenziali rispetto alle altre due origini. Inoltre, il V Nomade è un personaggio dai sani principi morali, che tende, se può, a fare la cosa giusta; questo vi sarà utile per schierarvi con i giusti personaggi più avanti nella storia, così come la scaltrezza da lupo solitario vi renderà più semplice acquisire certe informazioni chiave duranti alcuni dialoghi.

Ragazzo di strada

L'esatto opposto del Nomade, il ragazzo di strada conosce come le sue tasche la metropoli futuristica in cui è nato e cresciuto, appartiene a una delle gang e fa di questa appartenenza la sua ragion d'essere. La storia comincia in un bar di Heywood, il "Coyote Cojo", dove accettate di aiutare un amico in difficoltà finanziarie. Durante questo prologo incontrerete alcuni personaggi, che V già conosce grazie al suo passato. Più avanti nel gioco vi accorgerete che le opzioni di dialogo garantite da questa origine sono sparse per tutta la città, dal momento che V ha una grande conoscenza di essa (soprattutto i bassifondi). Il punto principale della questione, con questa origine, è la rivalità tra gang in cui inevitabilmente vi ritroverete invischiati. Tuttavia il fatto che siete cresciuti per strada vi darà diversi vantaggi quando dovrete avere a che fare con i membri delle bande rivali: rispetto alle altre due origini, avrete molte più opzioni di dialogo che vi consentiranno di ottenere quello che volete senza dover uscire un soldo (o pestare qualcuno).

Questo background è quello che offre il prologo più breve e forse il meno interessante, almeno all'inizio; se cercate un'introduzione al gioco più elaborata, conviene scegliere il Nomade o, meglio ancora,-- la Corporazione.

Corporazione

L'inizio come membro della Corporazione Arasaka è il modo migliore per scoprire subito le meraviglie di Night City, letteralmente sorvolandola a bordo di una costosissima auto volante mentre sorseggiate dello champagne. Il protagonista qui è giunto quasi in cima alla gerarchia corporativa, e può contare sulla sua posizione privilegiata per ottenere con relativa facilità più o meno tutto ciò che vuole. Il problema è che, in quanto agente corporativo, avete una serie di responsabilità, prima tra tutte la necessità di tenere in riga i vostri sottoposti. Il potere dà alla testa, dovrete infatti stare attenti a quelli che potrebbero soltanto fingere di essere leali prima di pugnalarvi alle spalle.

Non temete però: agendo nel rispetto dei dettami della corporazione, sarà quest'ultima a "coprire le spese", incluse le vite umane stesse, inevitabilmente sacrificate per la causa. La vostra giocata sarà spesso costellata di dialoghi che contribuiranno ad approfondire il carisma di V, anche se le scelte "Corp" significative sono piuttosto rare. La cosa importante, comunque, è sapere che siete disposti a tutto pur di arrivare al risultato, e per voi giocare secondo le regole è soltanto un mucchio di parole senza senso.

Adesso che conoscete i tre "Life path" di V, siete pronti per andare a esplorare la città dei sogni, dove niente è impossibile e tutto è lecito. Se avete appena scaricato il gioco, date un'occhiata alla nostra guida approfondita sui controlli per PC, PlayStation e Xbox così da poter saltare i tutorial e andare dritti all'azione!

Quanto è interessante?
7