Cyberpunk 2077: per gli innesti cibernetici, CD Projekt ha consultato un neurochirurgo

Cyberpunk 2077: per gli innesti cibernetici, CD Projekt ha consultato un neurochirurgo
di

Per quanto il setting del gioco ci porterà in un futuro abbastanza lontano, CD Projekt desidera che Cyberpunk 2077 presenti degli elementi quanto più possibile realistici e plausibili.

È per questa ragione che la software house polacca ha deciso di consultare un neurochirugo che ha aiutato gli sviluppatori a lavorare sugli innesti cibernetici, una procedura tramite cui le persone presenti all'interno del gioco potranno alterare sensibilmente le proprie abilità.

"Mi piace il fatto che non abbiamo tirato fuori le idee, i concept e la tecnologia dal nulla", ha dichiarato Mike Pondsmith, autore del gioco da tavolo di Cyberpunk 2020 e collaboratore di CD Projekt per la realizzione del gioco. "Abbiamo costruito tutto questo basandoci su cose che potrebbero effettivamente trovare riscontro tangibile nella realtà. Per esempio, ci sono gli innesti cibernetici. Ci siamo seduti con un ragazzo che è un neurochirurgo, e ci siamo chiesti: come facciamo a far funzionare questo aspetto? Come vengono impiantati? Qual è la procedura chirurgica? Che cosa possiamo ottenerne?".

Ricordiamo che Cyberpunk 2077 è atteso su PC, PS4 e Xbox One, sfortunatamente ad una data di lancio ancora sconsciuta. Gli sviluppatori hanno voluto ribadire la motivazione che li ha spinti ad adottare la visuale in prima persona. Per un approfondimento sul gioco, vi rimandiamo alla nostra Anteprima.

FONTE: ign usa
Quanto è interessante?
18