di

In seguito all'ennesimo rinvio di Cyberpunk 2077, sono emersi ulteriori chiarimenti in merito alle ragioni che hanno condotto CD Projekt RED a prendere questa difficile decisione.

Contestualmente all'annuncio della nuova data di lancio, la software house polacca ha reso noto come la necessità di lavorare a molteplici versioni del gioco stesse richiedendo un notevole sforzo. A complicare le cose, peraltro, anche la necessità di proseguire con un assetto di smart working, a causa dell'emergenza Coronavirus. Ulteriori chiarimenti sono giunti nel corso di un meeting aziendale, da parte di Adam Kicinski, CEO di CD Projekt RED.

Quest'ultimo ha infatti chiarito che "Confrontata al precedente rinvio, la situazione è differente. La versione del gioco per PC è pronta e si gioca bene sulle console di prossima generazione e la compagnia sta ultimando il processo per quanto riguarda le console current gen". Di fatto, dunque, si apprende che il focus degli sviluppatori di CD Projekt RED sembra al momento essere concentrato su PlayStation 4 e Xbox One, mentre le operazioni paiono nelle fasi conclusive sia per PlayStation 5 sia per Xbox Series X.

Ricordiamo che l'ambizioso RPG arriverà anche su Google Stadia e che la nuova data di lancio è ora fissata per il 10 dicembre 2020. È già stato inoltre ufficializzato che Cyberpunk 2077 non competerà ai The Game Awards 2020.

FONTE: DSO Gaming
Quanto è interessante?
16