Da E.T. a Superman 64: i videogiochi più brutti di sempre in un video

I cinque giochi più brutti di sempre
Speciale: Multipiattaforma
di

Parliamo spesso dei migliori giochi in circolazione. In questi giorni, ad esempio, abbiamo selezionato i migliori titoli a meno di 15€ sul PlayStation Store e parlato delle perle nascoste su PlayStation Now. Purtroppo, non c'è limite al peggio.

Non importa quanto un gioco vi abbia fatto soffrire per la sua qualità: nella storia del nostro medium preferito c'è sicuramente stato qualcosa di ancora più scadente. E se non c'è stato, ci sarà in futuro. Nel video che vi proponiamo quest'oggi abbiamo selezionato cinque produzioni davvero terrificanti sul piano qualitativo, che hanno rischiato di macchiare irrimediabilmente la reputazione del mercato dell’intrattenimento interattivo.

Impossibile non cominciare con E.T. L'extraterrestre per Atari 2600, uno dei parti più infelici del genere umano. Nonostante lo sviluppo problematico e frettoloso, nel 1982 Atari era talmente certa del successo del titolo da produrre un quantitativo spropositato di copie. Il resto è storia: i videogiocatori dell'epoca capirono immediatamente di trovarsi dinanzi ad un prodotto pessimo e lasciarono la quasi totalità di copie sugli scaffali, in seguito seppellite nel deserto di Alamogordo, nel New Mexico. Impossibile non citare Superman 64 pubblicato nel 1999 per Nintendo 64. A nostro parere, la produzione di Titus Software non avrebbe mai dovuto vedere la luce. Il concept alla sua base fa ancora oggi rabbrividire i designer di tutto il mondo.

Gli altri abomini li lasciamo scoprire a voi nel Video Speciale allegato in cima a questa notizia. Assicuratevi di arrivare fino alla fine, perché c'è un fantastico Easter egg in serbo per voi! Come sempre, aspettiamo i vostri commenti: esiste qualche altro titolo meritevole di far parte di quest'ingrata selezione?

Quanto è interessante?
12