di

A distanza di quasi otto anni dall'uscita di Dark Souls, la scena dei modder del capolavoro action ruolistico di From Software riesce finalmente a venire a capo del problema che non gli consentiva di realizzare dei livelli customizzati per ampliare, o addirittura per sostituire, le aree esplorabili del gioco.

Gli autori di questa scoperta sono Meowmaritus e Horkrux, due programmatori dilettanti che si sono cimentati in un lungo e faticoso percorso di "retroingegneria ludica" volto a capire il sistema adottato da From Software per gestire la fisica ingame del kolossal a tinte oscure.

Una volta compreso il metodo da adottare per accedere al middleware fisico Havok, ai modder è bastato aggiungere il "sistema di collisioni" ai modelli poligonali desiderati per generare delle ambientazioni nuove di zecca e importarle all'interno del gioco. Il video d'esempio realizzato dai due programmatori mostra una zona industriale di epoca moderna e l'intrepido eroe di Dark Souls intento a esplorarne i diversi ambienti: i nuovi mondi di gioco creati tramite questo sistema possono vantare le medesime funzionalità degli scenari originali, utilizzando ad esempio delle scale e delle botole per sfruttare appieno la verticalità dei dungeon.

A detta di Meowmaritus e Horkrux, grazie alla loro scoperta chi vorrà cimentarsi in questo genere di progetti amatoriali potrà realizzare e importare con relativa semplicità degli scenari inediti non solo per la versione originale di Dark Souls, ma anche per la Prepare to Die Edition e, soprattutto, per Dark Souls 2. Fino ad oggi, le uniche mod disponibili per i primi due capitoli della serie dei Souls hanno riguardato solo i modelli poligonali di creature e personaggi, la grafica e gli script deputati a gestire la logica del gameplay, come nel caso di Dark Souls Daughters of Ash.

FONTE: Reddit
Quanto è interessante?
6