Dark Souls: qual è lo scopo del gioco?

Dark Souls: qual è lo scopo del gioco?
di

Gli ultimi tredici anni hanno visto l’ascesa dei cosiddetti videogiochi Soulslike, una branca di GDR nata su PlayStation 3 con Demon’s Souls ed esplosa con l’uscita del successivo Dark Souls. Sulle nostre pagine potete già scoprire cosa rende tale un’esperienza come Dark Souls, ma vi siete mai chiesti quale fosse lo scopo dell’avventura di Hidetaka Miyazaki?

In generale, come confermato dallo stesso autore nel corso di varie interviste, l’obiettivo principale nei Souls è quello di realizzare sé stessi superando il maggior numero di situazioni avverse. Questa particolare filosofia, che in termini di gameplay si potrebbe anche ridurre al combattere avversari per assorbirne il potere, è infatti fra le meccaniche distintive di ogni Souls, così come dei giochi ispirati alla stessa formula. Entrando nello specifico del primo Dark Souls (che ricordiamo essere uscito a settembre 2011), i giocatori venivano chiamati ad esplorare il regno di Lordran impersonando il Non Morto Prescelto, afflitto da una terribile maledizione ma determinato a compiere il suo destino.

Nel caso voleste approfondire l’argomento e scoprire altri dettagli sul GDR di FromSoftware, vi ricordiamo che fra le pagine di Everyeye potete trovare uno speciale dedicato all’impatto del primo Dark Souls, l’opera che a conti fatti riuscì nell’impresa di rendere popolare alle masse il nuovo modo di intendere i giochi di ruolo d'azione concepito da Miyazaki e da FromSoftware.

Quanto è interessante?
4