di

Pochi giorni fa, Darksiders Warmastered Edition è finalmente arrivato su Nintendo Switch, segnando il debutto dei Cavalieri dell'Apocalisse di THQ Nordic sull'ibrida della casa di Kyoto.

La redazione di Digital Foundry ha subito colto l'occasione per passare sotto la sua lente d'ingrandimento il comparto tecnico del porting che, a quanto pare, si è rivelato molto soddisfacente. Darksiders Warmastered Edition per Nintendo Switch lascia ai giocatori la libertà di scegliere tra due differenti modalità, che privilegiano rispettivamente qualità visiva e framerate.

Impostando la prima, si ottiene una presentazione in Full HD (1920x1080) in configurazione casalinga e a 1440x810 in configurazione portatile. Questa modalità offre anche un anti-aliasing di maggior qualità e un filtraggio delle texture di miglior qualità. In entrambi i casi, il framerate rimane ancorato alla soglia dei 30fps. La seconda modalità, invece, permette di raggiungere i 60 fps a discapito della risoluzione, che si ferma a valori pari a 1280x720 in docked e 960x540 in mobilità. Il framerate cala in occasione dell boss battle più intense, ma rimane comunque soddisfacente.

Digital Foundry fa inoltre notare che la versione Switch condivide tutti gli asset di base (texture, modelli dei personaggi, geometrie, ecc) con quella per PlayStation 4 Pro. Per ovvie ragioni, la console Sony offre risoluzione e filtraggio delle texture di maggior qualità. Potete farvi un'idea ancora più precisa guardando la video analisi allegata in apertura di notizia. Buona visione!

Quanto è interessante?
3