David Cage: ecco cosa ne pensa il fondatore di Quantic Dream sul futuro dei videogiochi

David Cage: ecco cosa ne pensa il fondatore di Quantic Dream sul futuro dei videogiochi
di

Intervistato da GameSpot, il fondatore di Quantic Dream David Cage ha ripercorso la storia della sua compagnia e, senza lanciarsi nell'autocelebrazione dei successi legati a titoli come Heavy Rain, o Detroit Become Human, ha spiegato quali potrebbero essere le principali novità in arrivo nell'industria videoludica.

"Col passare del tempo sai che la tecnologia si evolve, arrivano nuove piattaforme e pensi di aumentare ulteriormente e in maniera costante il realismo dei tuoi giochi", esordisce l'autore francese spiegando poi che "erano anni che parlavamo di fotorealismo in questo settore e, gioco dopo gioco, stiamo cercando di avvicinarci a quell'obiettivo. Da questo punto di vista, penso che Detroit sia graficamente migliore di Beyond, e che Beyond lo sia di Heavy Rain, eccetera eccetera. Quindi sì, penso che con il nostro prossimo videogioco cercheremo di alzare ulteriormente quel limite".

Tornando a discutere delle innovazioni che potrebbero riguardare l'industria videoludica in vista della next gen e del lancio di PS5 e Xbox Scarlett, David Cage non sembra avere dubbi nell'affermare che "penso proprio che l'illuminazione diverrà sempre più fondamentale. Sapete, c'è questa nuova tecnologia chiamata 'Ray Tracing' di cui si parla tanto in giro in questi ultimi tempi, e credo che sarà davvero interessate vedere come si evolverà perchè promette di migliorare cose essenziali come i riflessi, l'illimunazione dinamica e le ombre. Credo che sarà un fattore molto importante per il futuro dei videogiochi".

Nell'approfondire l'argomento Ray Tracing, Cage conclude il suo intervento specificando che "per anni, al centro del dibattito c'è stata la quantità di poligoni che potevi utilizzare ingame, poi sono arrivate le discussioni sugli shader e poi sulle texture, ma ora penso che per ambire al fotorealismo occorra migliorare l'immagine a schermo con un sistema di illuminazione più profondo e simulativo. Non credo infatti che si possa continuare ancora con la guerra della risoluzione, con gente che chiacchiera dei benefici ingame dell'8K. Non penso sia questo il nuovo terreno di scontro, ma piuttosto preferirei concentrarmi su aspetti come l'illuminazione, l'illuminazione e, ancora, l'illuminazione!".

Cosa ne pensate delle dichiarazioni del papà di Heavy Rain, Beyond Due Anime e Detroit Become Human? Fatecelo sapere con un commento.

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
8