David Cage e la Next-Gen: saranno i contenuti a fare la differenza, non gli 8K

David Cage e la Next-Gen: saranno i contenuti a fare la differenza, non gli 8K
di

Parlando ai microfoni di DualShockers, David Cage è tornato a esprimere la propria visione dei giochi Next-Gen che vedranno luce su PS5 e Xbox Scarlett, ribadendo che a sua modo di vedere saranno i contenuti a fare la differenza, e non tanto la tecnologia in sé.

Dopo aver espresso le sue perplessità su risoluzione 8K e Ray-Tracing, l'autore di Detroit: Become Human ha ribadito un concetto a lui molto caro: a fare la differenza per i giochi Next-Gen non saranno tanto la tecnologia in sé e la potenza di calcolo, ma l'uso che gli sviluppatori faranno della tecnologia per creare contenuti di grande valore.

"Personalmente credo che la tecnologia sia solo la penna per scrivere il libro. Può facilitare il processo creativo, ma una penna da sola non basterà mai a rendere un libro grandioso. Saranno i contenuti a fare la differenza nei prossimi anni, forse più che mai. Le nuove piattaforme come PS5 e Xbox Scarlett avranno bisogno di contenuti esclusivi e di grande qualità per attirare i consumatori, e non può che essere una cosa positiva sia per gli sviluppatori che per i giocatori.

La mia speranza è che vedremo produzioni sempre più originali e creative, perché saranno questi elementi a fare andare avanti la nostra industria", spiega il game director di Quantic Dream.

Siete d'accordo con le parole di David Cage? Fatecelo sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
7
David Cage e la Next-Gen: saranno i contenuti a fare la differenza, non gli 8K